Ambientecambiamento climaticoEcologiaEconomiaEnergiaRisparmio energeticoSalute

Ai combustibili fossili 10 milioni al minuto!

Il Fondo Monetario Internazionale (FMI) ha stimato in 5,3 trilioni di dollari all’anno l’ammontare di sussidi dati ai produttori di combustibili fossili nel mondo. Sono 10 milioni di dollari al minuto! Una somma enorme, più di quella spesa da tutti i governi del mondo messi assieme per i sistemi sanitari nazionali.

Secondo il FMI questa cifra – che rappresenta circa il 6,5% del PIL globale è “scioccante”, e rivela il vero costo dei combustibili fossili.

Questa assurda quantità di denaro deriva anche dalle spese sostenute dai governi per riparare i danni causati proprio da fonti di energia sporche e inquinanti come carbone e petrolio: alle devastazioni provocate da siccità, inondazioni, tempeste dovute ai cambiamenti climatici si uniscono infatti le cure per gli enormi danni alla salute che quasi tutte le popolazioni del pianeta stanno subendo.

Il FMI, che è una delle istituzioni finanziarie più rispettate al mondo, attraverso le sue stime afferma inoltre che dando fine ai sussidi per i combustibili fossili si potrebbero tagliare le emissioni globali di CO2 del 20%. Il che, fa notare anche il Guardian in prima pagina, sarebbe “un passo da gigante nella lotta al riscaldamento globale, un tema su cui il mondo ha fatto ben pochi progressi fino a oggi”.

Ma non è tutto. Mettere fine a questi regali di soldi pubblici ai produttori di morte fossili potrebbe anche ridurre drasticamente il numero di decessi prematuri dovuti all’inquinamento atmosferico. Si parla addirittura del 50% – circa 1,6 milioni di vite ogni anno.

I sussidi ai combustibili fossili devono finire, e subito! Oltre a causare morte e devastazioni ambientali che paghiamo letteralmente tutti noi, non permettono il pieno sviluppo delle energie rinnovabili.

In un mercato drogato da sussidi dati a chi già controlla il sistema energetico, infatti, non si possono sviluppare tutte quelle nuove tecnologie che, oltre a permetterci di vivere in un pianeta più efficiente e pulito, potrebbero avviare dinamiche economiche e occupazionali virtuose di cui abbiamo tutti un urgente bisogno.

Dieci milioni di dollari al minuto… Uno schifo che, anche pensando a chi muore di stenti e di fame, dovrebbe provocare sollevazioni popolari in ogni angolo del pianeta! E di questo passo prima o poi lo farà.

 

 

Previous post

Economia Circolare o Lineare?

Next post

Ecoreati, ce l’abbiamo fatta!