AgricolturaAmbienteEcologiaFuturo SÌ Futuro NOLocale

Smog: l’assassino silenzioso

Sono giorni terribili per la qualità dell’aria nel Piemonte. Anche se nella mia Vercelli, la qualità dell’aria di ieri (lunedì 30 ottobre) era in leggero miglioramento con valori di PM10 di 57 µg/m³, i giorni passati sono stati caratterizzati da valori record che hanno toccato i 146 µg/m³ lo scorso sabato. Non va affatto meglio a Torino dove, complici i disastrosi incendi in val di Susa, la centralina di Beinasco ha raggiunto numeri simili a quelli delle inquinatissime metropoli cinesi: 354 µg/m³, 7 volte il valore massimo consentito dalla norma. La terribile situazione della qualità dell’aria non è solo un disastro per i nostri martoriati polmoni, costretti a respirare un cocktail di sostanze pericolose, ma anche un grave problema social…

READ MORE →
AgricolturaAlimentazioneAmbienteIomangiosostenibileSalute

Antibiotico-resistenza: target più ambiziosi per tutelare la salute

Il problema è sempre più noto: l’uso sconsiderato degli antibiotici nell’ambito umano e nell’allevamento degli animali sta facendo mutare i batteri verso forme sempre più resistenti agli antibiotici con il rischio concreto che l’antibiotico resistenza diventi la prima causa di morte nel 2050 (secondo OMS). Dopo il lungo silenzio che tante volte abbiamo denunciato, il ministro della salute Lorenzin ha finalmente annunciato un piano di contrasto alla resistenza antibiotica di cui stanno a cominciando a girare le prime bozze.  Non posso che concordare con le oltre venti associazioni (tra cui Legambiente, Greenpeace, Ciwf, Cittadinanzattiva) che dichiarano la totale inconcludenza di questo piano blando e poco ambizioso che rischia di farci mancare completamente questa sfida cosi importante per tutelare la salute dei cittadini. Come abbiamo sollevato in un’interrogazione alla Minist…

READ MORE →
AgricolturaAmbienteSalute

Verso l’era post-antibiotica: il governo la affronta con una “riduzione spot” del 30%

Come può il Piano Nazionale di Contrasto all’Antimicrobico Resistenza, elaborato con forte ritardo e trasmesso di recente alle Regioni, continuare ad immaginare deboli interventi per contrastare quella che l’OMS definisce un’emergenza planetaria al pari dell’Aids e dell’ebola? Non spaventa l’idea di un’era post-antibiotica in cui non saranno possibili neanche le semplici operazioni chirurgiche? A me spaventa, e dovrebbe spaventare anche la Ministra Lorenzin, che sembra però più interessata ad impegnarsi su altri fronti che ad intervenire drasticamente per scongiurare i 5000/7000 decessi annui in Italia per infezioni causate da batteri resistenti agli antibiotici. Antibiotici che assumiamo con troppa disinvoltura ma che soprattutto (per il 70%) vengono somministrati agli animali all’interno degli allevamenti intensivi. L’Italia è infatti il primo Paese europeo per uso di antibiotici umani secondo i dati dell’Isti…

READ MORE →
AgricolturaAlimentazioneAmbienteCambiamento ClimaticoSalute

Non c’è nulla di etico nella vita di un vegano… dicono

Non lo sapevate? Lo dice un recente articolo che sta spopolando sul web: se escludete dalla vostra alimentazione i cibi di derivazione animale, magari guidati da nobili motivazioni ‘etiche’ come proteggere gli animali e il Pianeta, in realtà state solo peggiorando la situazione! Anzi siete proprio voi vegani la vera causa dello sfruttamento di interi popoli e della devastazione ambientale. Ma siamo proprio sicuri che sia cosi? Per dimostrare questa tesi singolare l’articolo cita diversi esempi: la quinoa coltivata in Perù e Bolivia sconvolgendo l’economia e la biodiversità agraria locale, gli anacardi del Vietnam prodotti col lavoro forzato, la produzione di avocado e soya e la drammatica deforestazione che causano….

READ MORE →
AgricolturaAlimentazioneAmbienteEcologiaMATERIALISalute

Agricoltura del domani – MATERIALI CONVEGNO 14 LUGLIO 2017

In questa pagina potete scaricare tutti i materiali presentati dai relatori al convegno AGRICOLTURA DEL DOMANI: LE ALTERNATIVE CONCRETE PER COLTIVARE IL FUTURO che si è svolto venerdì 14 luglio 2017  presso la Sala della Lupa, alla Camera dei Deputati. Di seguito l’intero convegno e i singoli interventi (clicca sulle immagini per vedere i video).    

READ MORE →
AgricolturaAlimentazioneAmbienteSalute

La Regione Marche predilige prodotti senza olio di palma nelle mense scolastiche e viene subito diffidata

L’Unione dell’olio di palma sostenibile colpisce ancora. Pochi giorni fa la santa alleanza delle grandi multinazionali del settore alimentare ha mandato una lettera di diffida alla Regione Marche per chiedere di cancellare un suo provvedimento. Ma quale mostruoso crimine avranno compiuto nelle Marche? Durante la discussione del piano per il diritto allo studio 2017/2019, il consigliere M5S Giovanni Maggi è riuscito a far approvare un suo emendamento che stabiliva la necessità di fornire le mense universitarie di prodotti di elevata qualità, anche cercando di “prediligere prodotti non contenenti olio di palma”. Ed ecco quindi la motivazione di questa offensiva legale. Nelle Marche si sono permessi di affermare che l’olio di palma rientra nelle materie prima di bassa qualità e che quindi andrebbero preferiti i prodotti che non lo contengono! Poco importa, e

READ MORE →
AgricolturaAlimentazioneAmbienteSalute

Produrre cibi sani che difendano la salute di tutti e la dignità di chi lavora è possibile

Esiste un’alternativa praticabile e sostenibile ad un modello di agricoltura che porta sulle nostre tavole cibi scadenti, infarciti di prodotti chimici e che rischia di ingrassare poche multinazionali a discapito della salute e del futuro di tutti noi. Come? Ripensando l’attuale modello produttivo che impoverisce gli agricoltori, il territorio e la biodiversità e aiutando le aziende che da tempo stanno puntando su una produzione di qualità. Praticare un’agricoltura che tuteli ambiente, salute e dignità di chi lavora non è un miraggio. L’Italia in questo potrebbe persino esserne molto più avvantaggiata grazie alla sua biodiversità, ad un sistema di piccole e medio aziende e a una lunga tradizione di buona e sana cucina mediterranea. Perché stiamo rischiando di giocarci questa carta portando sui nostri piatti junk food ameri…

READ MORE →
AgricolturaAmbienteEcologia

Siccità: un’emergenza prevedibile

In alcune zone d’Italia non piove da mesi, l’inverno è stato particolarmente asciutto e la rete idrica nazionale fa letteralmente acqua da tutte le parti. La siccità sta mettendo in ginocchio l’Italia. E ora tutti gridano all’emergenza, ma quale emergenza? Quale sorpresa?! Ci si riduce all’ultimo, sperando che le cose in qualche modo si sistemino da sole, continuando tra l’altro, e incredibilmente, a sottovalutare gli effetti del cambiamento climatico. Il Paese si trova oggi in seria difficoltà con i 2/3 dei campi coltivati a secco. Per la siccità si contano danni ovunque: dal Piemonte, regione con la maggior superficie coltivata a riso in Europa (coltura che necessita di molta acqua) fino ad arrivare alla Sicilia, devastata, come tante altre regione del sud Italia, dagli incendi. L’agricoltura sta soffrendo incredibilmente, Coldiretti calcola danni per 2 miliardi…

READ MORE →
AgricolturaAlimentazioneAmbientecambiamento climaticoEconomiaSalute

Agricoltura del domani: le alternative concrete per coltivare il futuro

L’agricoltura sta vivendo un momento particolarmente difficile e complesso: anni di crisi che hanno messo in ginocchio il settore, ai quali ora si aggiunge anche il cambiamento climatico. In Europa, nel 2016, le aziende agricole hanno perso in media 14 punti percentuali di reddito. E le aziende italiane non sono da meno, in particolar modo quelle meridionali che rappresentano, con una perdita del 30%, il fanalino di coda di questa classifica. Un’agricoltura schiacciata dagli alti costi produzione in crescita anche a causa di un modello di produzione fragile e eccessivamente dipendente dalla chimica. Alti costi di produzione che si traducono in bassi ricavi per gli agricoltori, esposti ad una spietata competizione internazionale alimentata dai trattati di libero scambio -TTIP, CETA-, che vanno nella direzione opposta alla tutela della qualità e delle …

READ MORE →
AgricolturaAlimentazioneAmbienteSalute

CETA, no grazie! E ripensiamo a un’economia dal basso

Falso e ipocrita il ministro Martina. Dopo aver promesso un’etichettatura per salvare il riso locale dall’invasione di prodotti esteri a poco prezzo, il sedicente difensore della nostra agricoltura non sta facendo nulla per fermare l’accordo commerciale tra Ue e Canada, il cosiddetto Ceta (Comprehensive Economic and Trade Agreement) che permetterà  a materie prime con standard inferiori ai nostri di arrivare sulle nostre tavole e che penalizzerà enormemente la qualità, i territori, i diritti, il lavoro, la salute e l’ambiente. Il 27 giugno, nonostante le tante persone scese in piazza del Pantheon, a Roma, per esprimere tutta la loro disapprovazione su questo trattato, il Ceta ha incassato la prima approvazione in commissione Affari esteri del Senato. Un accordo che avrà inevitabilmente impatti negativi sull’economia delle nostre regioni. Ne …

READ MORE →
AgricolturaAlimentazione

Due parole sul latte e la sentenza della Corte UE

A breve quando andrete al bar e chiederete un cappuccino con latte di soia forse non sapranno più che cosa darvi. Di cosa parlo? Una recente sentenza della Corte di giustizia europea ha decretato che «i prodotti puramente vegetali non possono, in linea di principio, essere commercializzati con denominazioni, come “latte”, “crema di latte” o “panna”, “burro”, “formaggio” e “yogurt”, che il diritto dell’Unione riserva ai prodotti di origine animale». Ma cos’è successo, perché improvvisamente la corte si esprime sul latte in questi termini? Dobbiamo andare in Germania, dove si è aperta una controversia tra la società TofuTown, che produce e distribuisce alimenti vegetariani e vegani come “burro di tofu” e “Veggie-Cheese”, e la Verband Sozialer Wettbewerb, un’associazione tedesca che ha l’obiettivo di contrastare la concorrenza sleale. La Corte ha dato ragione all’associazione, ricordando che le…

READ MORE →
AgricolturaAlimentazioneSalute

Macello degli orrori: servono più informazione, controlli e sanzioni

Macello degli orrori: servono più informazione, controlli e sanzioni per fermare certi scempi ai danni delle persone e degli animali e permettere davvero ai cittadini di scegliere in maniera libera e consapevole cosa consumare. Per questo vorrei ringraziare Giulia Innocenzi e tutti gli attivisti di NoMattatoio che ieri hanno dato vita al sit-in davanti alla Asl di Frosinone prima e al macello di Ferentino dopo, accendendo un faro su una situazione davvero preoccupante. Il macello in questione è quello in cui si sono state girate le terribili immagini andate in onda su Rai Due martedì 18 aprile nel programma «Animali come noi» che mostravano chiaramente operatori impegnati nello svolgimento di pratiche vietate e maltrattamenti sugli animali: l’utilizzo ripetuto e continuato del pungolo elettrico, in alcuni casi anche sui cuccioli; la pratica della macellazione difforme dalle prescrizioni normative, con uccisione e stordiment…

READ MORE →
AgricolturaAlimentazioneSalute

Macello degli orrori di Frosinone: sit-in di protesta e incontro con ASL

Come dimenticare le terribili immagini andate in onda su Rai Due martedì 18 aprile nel programma «Animali come noi» di Giulia Innocenzi che rivelavano il trattamento riservato agli animali in un macello di Frosinone? Bufalini lanciati per aria, maltrattati con il pungolo elettrico e decapitati vivi… Le immagini girate con telecamere nascoste dal team investigativo anonimo Free John Doe mostrano chiaramente gli operatori impegnati nello svolgimento di pratiche vietate e maltrattamenti sugli animali: l’utilizzo ripetuto e continuato del pungolo elettrico, in alcuni casi anche sui cuccioli; la pratica della macellazione difforme dalle prescrizioni normative, con uccisione e stordimento collettivo eseguiti ammassando gli animali nello stesso punto oltre alla decapitazione di animali ancora coscienti. Comportamenti illegali…

READ MORE →
AgricolturaAlimentazioneAmbienteSalute

Antibiotico resistenza: nel mondo è allarme (ma qui tutto tace)

Antibiotico resistenza: nel mondo è allarme (ma qui tutto tace) Oltre 15 morti al giorno solo in Italia (7mila all’anno); 700mila morti nel mondo nel 2016; 10 milioni di morti entro il 2050. La causa si chiama ANTIBIOTICO RESISTENZA, un’emergenza sanitaria globale di cui nel nostro Paese nessuno parla.  Fuori dall’Italia la resistenza antibiotica è considerata un problema tanto serio quanto urgente, mentre qui né media né politica sembrano interessati ad affrontare la questione. Una questione che nel resto del mondo sta allarmando governi, scienziati e giornalisti. Ma non solo… anche il mondo della finanza si sta accorgendo della gravità della faccenda. Proprio in questi giorni è stato pubblicato un report di AMP Capital, una delle più grandi…

READ MORE →
AgricolturaAlimentazioneAmbienteSalute

Acqua avvelenata

Non solo glifosato. Anche alaclor, atrazina, terbutrina e clorpirifos invadono le falde acquifere italiane nel silenzio e nell’indifferenza generale. Tanto che male potrà mai fare un pesticida in più nelle nostre già martoriate acque? In realtà un po’ di differenza la fa. Questi nomi che ai più non diranno assolutamente nulla sono in realtà veri e propri veleni che ormai hanno infestato completamente i nostri suoli, l’acqua e di conseguenza il cibo che arriva sulle nostre tavole. A dirlo è il secondo rapporto dell’Ispra sui pesticidi 2013-2014 (ossia l’ultimo pubblicato, disponibile a questo link) secondo cui queste sostanze si trovano in concentr…

READ MORE →
AgricolturaAmbienteEcologia

Lupo scuoiato e appeso in strada: situazione è fuori controllo

Ucciso, scuoiato e appeso in mezzo alla strada. È questo il raccapricciante episodio che si è svolto ieri nel livornese, a Suvereto, ai danni di un lupo. Si tratta di un fatto gravissimo, indice di una situazione fuori controllo. Non ci bastano le vane promesse del ministro dell’Ambiente Gian Luca Galletti. È anche responsabilità di questo governo se cacciatori e bracconieri si sentono liberi di compiere atti di tale gravità. In un Paese in cui i diritti di chi impugna un fucile per divertimento vengono prima dei diritti degli esseri viventi, dell’ambiente, della biodiversità e del nostro territorio simili derive sono praticamente ovvie. Spero che il Comando Unità Tutela Forestale Ambientale ed Agroalimentare Carabinieri, e in particolare il nucleo anti-bracconaggio, facciano il possibile per individuare in fretta i responsabili di un simile gesto criminale, fatto nei confronti di una specie già troppo …

READ MORE →
AgricolturaAmbienteEcologiaSalute

Tribunale Monsanto: per i giudici è colpevole!

Tribunale Monsanto: per i giudici è COLPEVOLE! Colpevole. È questa la sentenza emessa dal Tribunale Monsanto, l’iniziativa internazionale della società civile nata nel 2015 all’Aja, nei Paesi Bassi, con lo scopo di “giudicare i crimini di cui è imputata la Monsanto (oggi Bayer-Monsanto) nei settori ambientali e sanitari e contribuire al riconoscimento del crimine di ecocidio nel diritto internazionale”. Dell’iniziativa hanno fanno parte movimenti civici, ong e autorevoli personalità internazionali come l’ecologista indiana Vandana Shiva, l’australiano Andre Leu, presidente della Federazione internazionale dei movimenti d’agricoltura biologica, la scrittrice e regista Marie-Monique Robin, autrice dell’inchiesta Il mondo secondo Monsanto e madrina del progetto. Un processo unico e senza precedenti: un processo esemplare di cui hanno fatto parte giudici di cinque continenti che hanno sentenziato sulla base dei “Prin…

READ MORE →
AgricolturaAlimentazioneAmbienteEcologia

La Cina di Mao, l’Europa della Bayer-Monsanto: oggi come ieri chi controlla il cibo controlla il mondo

Era il 1958 e la Cina comunista di Mao Tze Tung puntava al grande balzo in avanti: riformare il paese e trasformarlo in una società comunista e industrializzata che avrebbe dovuto competere e sconfiggere i paesi capitalisti. Una delle campagne ideate da Mao fu la cosiddetta eliminazione delle quattro piaghe: zanzare, mosche, ratti e passeri. Sterminare le prime tre era necessario, a suo modo di vedere, per portare progresso e igiene in un paese rurale e arretrato, mentre l’ultima – l’eliminazione dei passeri – doveva aumentare le produzioni dell’agricoltura nazionale dato che la sottospecie passer montanus era accusata di sottrarre ai contadini una parte del raccolto di grano e riso. L’intera popolazione rurale fu mobilitata per lo sterminio con un metodo semplice e crudele: battere pentole, vasi e tamburi per spaventare i passeri e impedire…

READ MORE →
AgricolturaAlimentazioneAmbienteEcologiaSalute

Allevamento intensivo: paese che vai, schifezze che trovi (e che importi)

Allevamento intensivo: paese che vai, schifezze che trovi (e che importi) Maltrattamenti, violenze, violazione delle norme igieniche e dei diritti degli animali, sofisticazione alimentare, rischi per la salute, ecco cosa si nasconde dietro la carne a basso prezzo proveniente dagli allevamenti intensivi. Italiani e non. Mentre in Italia scorrono le inquietanti immagini degli allevamenti nostrani portate alla luce da sempre più inchieste giornalistiche (tra queste Animali come noi condotto da Giulia Innocenzi, su Rai 2 ogni mercoledì alle 23.20) altre allarmanti notizie legate al consumo di carne ci giungono da oltreoceano. In Brasile, per la precisione, si sta consumando l’operazione antisofisticazione più grande mai realizzata. Denominata

READ MORE →
AgricolturaAmbienteEcologiaPoliticaSalute

STOP AI MACELLI DEGLI ORRORI!

STOP AI MACELLI DEGLI ORRORI! SU LEX LA MIA PROPOSTA DI LEGGE PER DIRE BASTA A QUESTA SITUAZIONE INSOSTENIBILE! La nostra proposta di legge sui macelli è approdata su LEX per essere sottoposta agli iscritti del MoVimento 5 Stelle​. Aspettiamo le vostre idee, critiche, suggerimenti. Si tratta di un tema importantissimo! I macelli sono luoghi in cui si consuma l’assurdità di come viene prodotto il cibo che mangiamo: un sistema che danneggia la nostra salute, oltre che degli animali. Gli animali allevati in Italia nascono, crescono e muoiono in condizioni al limite della barbarie: sovraffollamento, stress, maltrattamenti, condizioni igieniche preoccupanti. Spesso gli animali negli allevamenti vivono letteralmente immersi nelle proprie feci. Con tutto ciò che ne consegue: infezioni, pus, malattie, anche molto gravi, come tumori. Una situazione che spinge ad un abuso…

READ MORE →