AgricolturaAmbienteAttività M5SDirittiEcologiaEconomiaPoliticaTTIP

La guerra contro il TTIP non è finita

La mobilitazione di migliaia di persone contro il TTIP continua, e non è mai stata più importante di adesso. Dopo il voto di approvazione alla Commissione Commercio Internazionale dello scorso 28 maggio, che ha sancito una momentanea sconfitta per la democrazia europea, oggi viene invece presentata al Parlamento europeo in seduta plenaria a Strasburgo la contestata Risoluzione Lange sul TTIP stesso. Facciamoci sentire! Oggi, come ogni martedì, è un altro #TTIPTuesday. Usiamo questo hashtag e i contatti forniti dalla campagna Stop TTIP Italia per fare pressione sugli Europarlamentari italiani del gruppo dei Socialisti e Democratici e dei Popolari in Europa. E supportiamo

READ MORE →
AgricolturaAmbienteDirittiEcologiaEconomiaEnergiaLavoroM5S News in evidenzaPoliticaSaluteTTIP

G7 e cambiamento climatico, la solita farsa

All’indomani del vertice G7 di Elmau, bisogna necessariamente tirare le somme di quella che è stata, sotto molti aspetti, solamente la solita farsa. Ci sono infatti diverse criticità nel testo siglato dai sedicenti “grandi” della Terra per contenere il cambiamento climatico in atto. E la loro, diciamolo, è stata solo l’ennesima operazione di facciata. Il fatto che nello stesso giorno si sia anche evidenziata la necessità di un accordo commerciale tra Usa ed Europa, l’assurdo TTIP – che porterà a uno scambio di merci di bassa qualità e allo strapotere delle multinazionali a scapito delle piccole realtà locali – la dice lunga sulle vere intenzioni del documento. Iinvece di privilegiare una filiera corta per la produzione alimentare ed e…

READ MORE →
xylella
AgricolturaAmbienteAttività M5SEcologiaEconomiaInterventi in aulaMozioniPoliticaTutela del suoloTutela del territorio

Xylella, non peggioriamo la situazione!

Non si può risolvere un problema usando la stessa mentalità che lo ha creato, diceva Albert Einstein. Eppure, in molti continuano a provarci. Anche con la questione degli ulivi salentini ammalati e del tanto sbandierato colpevole: la Xylella fastidiosa, un batterio delle piante che colpisce gli ulivi della provincia di Lecce già dall’ottobre del 2013. In realtà, oltre alla Xylella, sono stati individuati diversi agenti che associati possono causare il cosiddetto CoDiRO, il complesso del disseccamento rapido dell’olivo, una fitopatologia che colpisce le piante di ulivo con disseccamenti del lembo delle foglie fino a colpire l’intera pianta. Eppure secondo L’EFSA, l’autorità europea per la sicurezza alimentare, non esiste una certezza scientifica sulle cause di questa patologia vegetale. Le piante si ammalano plausibilmente per le condizioni di

READ MORE →
AgricolturaAlimentazioneAmbienteEcologiaEconomiaIomangiosostenibileSaluteTTIP

Nessun consenso sulla sicurezza degli Ogm

Lo sbandierato consenso scientifico sugli Ogm non esiste: è quanto rivela un documento sottoscritto da oltre 300 Scienziati indipendenti. Che, in questo modo, sbugiardano una volta per tutte gli arroganti e saccenti ideologi delle modificazioni genetiche, sempre d’accordo sulla loro sicurezza. Negli scorsi giorni abbiamo parlato di Ogm, chiedendoci perché molti “scienziati” siano sempre e comunque a favore delle lobby, quando si trattano questi argomenti. Ovviamente non abbiamo ottenuto risposta. Solo qualche insulto da parte dei supporter di questi promoter travestiti da uomini di scienza. Oggi invece parliamo di un altro tipo di scienziati. Quelli veri. Quelli che, in quanto tali, ritengono importante il principio di precauzione, assente in laborato…

READ MORE →
AgricolturaAmbienteDirittiEcologiaEconomiaEnergiaLavoroPoliticaSaluteTTIP

TTIP, nuova vergogna oggi al voto

Brutte notizie sul TTIP, a meno che non ci si muova tutti da subito per cambiare le cose. Oggi, infatti, gli europarlamentari membri della Commissione per il Commercio Internazionale voteranno l’introduzione nel TTIP stesso di una clausola arbitrale, l’Investor-state dispute settlement (ISDS), per decidere sulle controversie fra le multinazionali e gli Stati. Si tratta di un arbitrato internazionale privato, costituito ogni volta da tre arbitri fuori dai tribunali ordinari. In altre parole, se l’ISDS verrà approvato, qualora una multinazionale facesse causa ad uno Stato accusandolo di intralciare i suoi interessi e i suoi profitti con una normativa in difesa dell’ambiente, della salute o dei diritti sociali, e la vincesse, a pagare saremmo noi cittadini! Con la clausola ISDS possiamo davvero dire che il diavolo si nasconde nei dett…

READ MORE →
AmbienteEconomiaLavoroPolitica

La corruzione frena il vero sviluppo

Lo abbiamo sentito tante volte: l’innovazione è la chiave della prosperità. Bene, una volta capito cosa significa innovazione e cosa significa prosperità (se pensate solo al cemento o fatto di avere tanti soldi vi state sbagliando), resta un problema non da poco da affrontare, soprattutto in un paese come il nostro: la corruzione. Secondo un interessante articolo pubblicato su Nature, infatti, questa vera e propria piaga non permette un pieno sviluppo delle nuove tecnologie e, di conseguenza, una efficace protezione dell’ambiente in cui viviamo. “L’innovazione è la chiave per la prosperità”, viene scritto infatti sulla prestigiosa rivista: “Ma la corruzione è nemica dell’innovazione”. Perché? Perché la corruzione…

READ MORE →
Ambientecambiamento climaticoCambiamento ClimaticoEcologiaEconomiaEnergiaLavoroRifiutiSalute

Ripensiamo da zero il modello di sviluppo

Non è sufficiente muoversi verso un progressivo efficientamento – la riduzione delle risorse e delle energie fossili consumate per unità prodotto – dato che porterebbe soltanto a spostare il problema più in avanti. La crescita della popolazione – 9,2 miliardi al 2050 – con maggiore reddito medio avrà bisogno di più cibo, più prodotti industriali, più acqua ed energia. Una sfida formidabile e forse impossibile, soprattutto se lasciata solo al miglioramento tecnologico, al solo efficientamento. Il sistema lineare non è riformabile, va ripensato dalle fondamenta. Imitando il mondo naturale che opera seguendo cicli chiusi dove il sottoprodotto di una specie rappresenta la materia prima di un altro. In un sistema circolare i sistemi produttivi sono disegnati per integrarsi in una rete di processi che si autoalimentano

READ MORE →
AmbienteAzioni discusse con i cittadiniEconomiaEnergiaRifiuti

Serve un’economia circolare

È sempre più evidente che l’attuale sistema produttivo e di consumo che adottiamo si fonda su presupposti sbagliati, perché non realistici. Ecco perché si sta rivelando necessaria l’adozione di un’economia circolare. Per oltre un secolo il modello produttivo lineare – estrai le risorse, fai un prodotto e crea dei rifiuti – si è potuto basare su grandi disponibilità e facilità di accesso delle risorse naturali, minerali ed energetiche, e sul loro basso costo. Questo processo, però, potrebbe continuare all’infinito solo in un mondo con risorse infinite e con una infinita capacità di assorbire i nostri flussi inquinanti. Ovvero in una sorta di videogioco, quello in cui ancora oggi vive gran parte del potere economico, finanziario e politico dominante. In un mondo con risorse limitate, è evidente che un sistema produttivo lineare non può durare nel tempo. In altre paro…

READ MORE →
Ambientecambiamento climaticoEcologiaEconomiaEnergiaRisparmio energeticoSalute

Ai combustibili fossili 10 milioni al minuto!

Il Fondo Monetario Internazionale (FMI) ha stimato in 5,3 trilioni di dollari all’anno l’ammontare di sussidi dati ai produttori di combustibili fossili nel mondo. Sono 10 milioni di dollari al minuto! Una somma enorme, più di quella spesa da tutti i governi del mondo messi assieme per i sistemi sanitari nazionali. Secondo il FMI questa cifra – che rappresenta circa il 6,5% del PIL globale è “scioccante”, e rivela il vero costo dei combustibili fossili. Questa assurda quantità di denaro deriva anche dalle spese sostenute dai governi per riparare i danni causati proprio da fonti di energia sporche e inquinanti come carbone e petrolio: alle devastazioni provocate da siccità, inondazioni, tempeste dovute ai cambiamenti climatici si uniscono infatti le cu…

READ MORE →
Economia Circolare - Rifiuti 2.0
AmbienteEcologiaEconomiaEnergiaM5S News in evidenzaPoliticaProposte Di LeggeRifiuti

Economia Circolare o Lineare?

La domanda è retorica se avete ascoltato la diretta dell’evento “Rifiuti sostenibili” che si è tenuto oggi alla Camera. Preferireste vivere a lungo e nel benessere o a godere di pochi anni di lusso sfrenato, seguiti da un periodo di dure e progressive privazioni? Nel mio intervento di oggi ho ricordato in articolare l’attuale impatto ambientale dell’estrazione dei minerali. Quante materie vengono sottratte al Pianeta ogni anno in campo minerario? Il doppio di ciò che eruttano i vulcani oceanici. 12 volte di ciò che trascinano i ghiacciai. 60 volte del materiale coinvolto nell’erosione eolica. Cosa possiamo dedurre da questi dati? Intanto, per chi ancora non lo sapesse, viviamo ormai da tempo in una nuova era geologica chiamata “Antropocene”…

READ MORE →
Ambientecambiamento climaticoEcologiaEconomiaLavoroMobilità sostenibilePoliticaSaluteTutela del territorio

Cicloturismo, occupazione e mentalità

Parlare di mobilità sostenibile richiederebbe un blog a parte, quindi mi vorrei focalizzare sull’esempio che, secondo me, evidenzia al meglio le enormi possibilità racchiuse in una concezione di spostamento più sostenibile: il cicloturismo. Come dice la parola, cicloturismo combina la ciclabilità, modalità di trasporto individuale sostenibile, a zero emissioni, silenziosa e a basso consumo di spazio, al turismo eco-compatibile. Gli spostamenti in bicicletta, più di altri, possono infatti aiutare ad affrontare numerose sfide sociali presenti e future, in quanto hanno un impatto positivo sull’ambiente, sul clima, sulla qualità della vita nelle città e sulla salute delle persone. Ma anche sull’economia e l’occupazione. Ci sono molti ottimi esempi da se…

READ MORE →
Ambientecambiamento climaticoEcologiaEconomiaMobilità sostenibileSaluteTutela del territorio

Prepariamoci alla mobilità sostenibile

Partiamo con qualche numero, giusto per farsi un’idea dell’importanza dell’argomento “mobilità sostenibile”. Negli USA sono immatricolate 804 automobili ogni 1.000 abitanti. L’Italia è al secondo posto, in quanto a numero di auto per numero di cittadini: 606 ogni mille abitanti. Ci sono poi i giganti asiatici, Cina e India, dove il tasso di motorizzazione, per ora, è rispettivamente “solo” di 58 e 27 (dati del 2010). Cosa succederebbe se tutti i cinesi o gli indiani (oltre due miliardi e mezzo di persone) avessero l’automobile? Penso si potrebbe ipotizzare un collasso generale nella fornitura di combustibili fossili e minerali, oltre che incalcolabili effetti sull’ambiente. Eppure potrebbe andare così. In Cina, è prevista entro il 2030 una crescita che porterà dagli attuali 58 a 200 – 300 veicoli…

READ MORE →
Attività M5SEconomiaEventiLavoroM5S News in evidenzaPoliticaProposte Di Legge

Subito il reddito di cittadinanza!

Sabato 9 maggio 2015 è stato forse uno dei giorni più belli da quando ho iniziato questa avventura politica. Durante la marcia di 25 km che abbiamo fatto da Perugia ad Assisi per il reddito di cittadinanza, infatti, oltre a incontrare e conoscere centinaia di persone interessanti, giovani e meno giovani, ne ho potute vedere a decine che ci incitavano dalle auto di passaggio, che ci incitavano a continuare, che ricordavano che gran parte degli italiani onesti è con noi. Sì, perché molti farabutti, soprattutto in periodi di elezioni, non amano che si ricordi come hanno ridotto questo Paese, e cercano di sviare il discorso parlando (o scrivendo) solo di idiozie, piuttosto che di cose serie, utili e importanti. Come ad esempio il fatto che sempre più italiani non riescono quasi più a sopravvivere. Qualche numero? Eccolo. Disoccupazione: 13% quella generale (record storico), quasi il 44% q…

READ MORE →
investiamo sulle energie italiane!
EconomiaFuturo SÌ Futuro NORisparmio energetico

Investiamo sulle energie italiane!

L’economia italiana, grazie ai governi poco lungimiranti di questi ultimi decenni, per produrre l’energia che le serve è ancora in gran parte basata sulle fonti fossili. Non ci ritroveremmo ancora oggi, altrimenti, a parlare di trivellazioni nell’Adriatico, devastazioni di intere regioni o di ridicole tinture di verde di quelle che rimangono delle ultra-impattanti centrali. Eppure tutto il mondo riconosce agli italiani una certa capacità di pensare fuori dalla scatola, “out of the box” come dicono gli inglesi. Un’abilità sottovalutata, soprattutto in campo tecnologico, che ci permette da sempre di portare innovazione in tutti i campi, compreso quello dell’energia. La ricerca in Italia può contare su risorse esigue rispetto agli investimenti di altri Paesi industrializzati. Eppur…

READ MORE →
ENI devasta il clima
AgricolturaAmbientecambiamento climaticoEcologiaEconomiaEnergia

ENI devasta il clima anche se tinta di verde

Ormai è una moda che ha contagiato tutto il mondo, soprattutto quello occidentale: si fa a gara a più è più “verde”. Una mania che ha preso molte aziende, all’improvviso. E più l’impresa è grande, più si vuole far passare come green! L’apice in questo senso lo si è raggiunto in campo petrolifero. Mi spancio ancora dalle risate pensando a BP, responsabile del disastro di cinque anni fa presso la piattaforma Deepwater Horizon, che da British Petroleum voleva cambiare il suo nome in Beyond Petroleum. Ma non sono solo britannici o americani a praticare il greenwashing in ambito fossile. Anche l’italianissima ENI, azienda in parte statale che ha contribuito ad avvelenare il Belpaese e buona parte del globo,

READ MORE →
AmbienteEconomiaLavoro

Due anni fa la tragedia del Rana Plaza

Sono passati due anni dalla tragedia del Rana Plaza, la fabbrica-lager in Bangladesh che, crollando, ha causato la morte di ben 1.100 persone. Schiavi sottopagati che stavano producendo vestiti destinati ai grandi marchi europei e occidentali, come Walmart, Mango, o l’italiana Benetton. Sì, perché queste persone non producono solo le magliette che troviamo a un euro, ma anche i capi che paghiamo profumatamente. Loro vengono a malapena pagati, noi spendiamo un sacco di soldi. Dove finisce tutto il guadagno, è facile immaginarlo. Di queste 1.100 vittime, 130 risultano ancora disperse, e altre 300 sono state sepolte in fosse comuni in quanto impossibili da identificare. Ma spesso ai parenti di questi morti non tocca solo lo strazio del lutto, viene anche negato di ottenere un indennizzo. Dopo quella tragedia, infatti, l’Onu ha …

READ MORE →
STOP TTIP
AgricolturaAmbienteAzioni discusse con i cittadiniEcologiaEconomiaEnergiaLavoroPoliticaSaluteTTIPTutela del territorio

E’ martedì! Tutti uniti contro il TTIP

Ieri sono iniziati i nuovi negoziati sul TTIP, l’Accordo transatlantico di liberalizzazione economica che è riuscito, tanto è svantaggioso per i popoli coinvolti, a unirli nella protesta contro di esso. Oltre a rendere più agevoli l’ingresso in Europa di merci spazzatura e di petrolio Made in USA, infatti, questi accordi porterebbero all’eliminazione di molte tutele dei diritti sociali e dell’ambiente ottenuti in Europa con decenni di lotte. Per ribadire il NO della società civile a questi accordi presi sulla sua testa, come ogni martedì è possibile partecipare al #TTIPTuesday. Si può così twittare ai parlamentari italiani in Europa e chiedergli direttamente di prendere una posizione sul trattato transatlantico. Io sono un parlamentare italiano in Italia, e …

READ MORE →
AgricolturaAlimentazioneAmbientecambiamento climaticoEcologiaEconomiaLavoroPolitica

17 aprile: i contadini contro il TTIP

La Via Campesina è una coalizione di 148 organizzazioni agricole sparse in tutto il mondo. Il suo obiettivo è quello di difendere la sovranità alimentare, promuovendo politiche agricole ed alimentari solidali e sostenibili. A fare parte della Via Campesina sono infatti “piccoli e medi produttori agricoli, lavoratori agricoli, donne rurali e comunità indigene provenienti da Asia, Africa, America ed Europa”. Che, oggi, hanno un nuovo terribile nemico: il TTIP. Nuova espressione del modello neoliberista e dell’agribusiness nelle campagne che sta “criminalizzando le proteste, le persecuzioni e la violenza che i contadini devono affrontare quotidianamente”, i Trattati di Libero Commercio come appunto TTIP “costituiscono in realtà trattati di libera spoliazione, espulsione e scomparsa dei contadini, poiché si basano su un’agricoltur…

READ MORE →
AgricolturaAmbientecambiamento climaticoEcologiaEconomiaRifiutiTutela del suoloTutela del territorio

Attività umana, sempre più devastante

Produzione, consumo, economia. Ormai sembrano le uniche cose importanti per la specie umana. Tanto che se ne vedono i risultati, soprattutto a livello di impatto sulla natura. Che, di questa economia, permette l’esistenza. Un’iperattività, quella umana, che porta la nostra specie ad essere più impattante per il pianeta che ci ospita dei cambiamenti geomorfologici. Per le attività noi esseri umani spostiamo ogni anno tra i 50 e i 60 miliardi di tonnellate di rocce, sabbia, ghiaia. Un po’ alla volta, in pratica, stiamo letteralmente smottando il pianeta. E ad un ritmo spaventoso: queste quantità di materia, infatti, equivalgono al doppio di quella eruttata dai vulcani oceanici, al triplo di quella portata al mare da tutti i fiumi del mondo, al quadruplo di quella che sposta la formazione di montagne, a dodici volte quella trascinata dai ghiacciai e a sessanta volte quella dovuta all’erosione eolica. A rivelar…

READ MORE →
AgricolturaEcologiaEconomiaLavoroTutela del territorio

EVA, nuovi modelli di società

A Pescomaggiore, alle porte de L’Aquila, sorge l’Eco-Villaggio Autocostruito (EVA). Lì, un gruppo di ragazze e ragazzi da qualche anno sta affrontando energicamente non solo la crisi, ma anche l’eventualità di doversene andare in seguito al terremoto di quel terribile 6 aprile 2009 che ha lasciato senza casa anche alcuni di loro. In Abruzzo si attende ormai da lungo tempo la ricostruzione, ma le risorse mancano e la speculazione regna sovrana. È per questo che alcune persone hanno deciso di riprendersi in mano il proprio futuro, ristabilendo una relazione virtuosa con il territorio e reinventando il concetto di casa. Nasce così l’eco-villaggio di case di paglia. La manodopera ce la mettono i cittadini, i materiali ce li mette il territorio, grazie alle risorse vegetali dei campi di cui dispone. Pochi ingredienti per dare luogo a un esempio umano e civico senza precedenti. Cittadini che si auto-costruiscono delle a…

READ MORE →