La casa che si mantiene da sola
AmbienteEnergiaFuturo SÌ Futuro NO

La casa che si mantiene da sola

Fra le principali preoccupazioni di una famiglia, ci sono giustamente i costi per mantenere la casa. Allo stesso tempo, fra le voci più importanti di inquinamento urbano ci sono quelle dovute agli edifici. Ma cosa si può fare per ridurre l’impatto ambientale delle nostre abitazioni? Un’infinità di cose, a partire dall’efficientamento delle stesse, fino all’adozione di sistemi che ci permettano di risparmiare acqua ed energia, o di usare solo fonti rinnovabili. Ma c’è chi è andato ben oltre le semplici misure per rendere la propria dimora più ecocompatibile, e ha costruito una casa che si mantiene da sola! Come Ivan Piga, che nel 2012 ha iniziato un suo progetto personale: costruirsi una casa che impattasse meno sia sull’ambiente che sul proprio portafogli, appunto. Obiettivo iniziale: risparmiare soldi, e po…

READ MORE →
incoerenza di obama
Ambientecambiamento climaticoCambiamento ClimaticoEcologiaEnergiaMinipostPolitica

L’incoerenza di Obama sul clima

Le parole di Barack Obama sulla gravità degli effetti del cambiamento climatico lasciano il tempo che trovano. Mi riferisco alle dichiarazioni del Presidente degli Stati Uniti rilasciate ieri ad Anchorage. Il Presidente Usa non perde occasione per annunciare al mondo intero l’impegno del suo Paese nella lotta contro il cambiamento climatico. Peccato che dietro alle sue promesse non ci siano altro che numeri taroccati per attirare l’attenzione dell’opinione pubblica, e non azioni volte a ridurre realmente le emissioni globali di gas serra. Il Climate Power Plan, infatti, non solo non porterà l’annunciato taglio delle emissioni, ma nasconde le vere intenzioni della Casa Bianca. Se la memoria non mi inganna, il Barack Obama che oggi si è divertito a ves…

READ MORE →
TISA
AgricolturaAmbienteAttività M5SAzioni discusse con i cittadiniDirittiEcologiaEconomiaEnergiaLavoroM5S News in evidenzaPoliticaSaluteTTIPTutela del territorio

TISA, anche peggio del TTIP!

Credevamo tutti che non si potesse concepire nulla peggiore del TTIP, ma ci sbagliavamo. Le menti del turbo-capitalismo euro-nordamericano sono andate oltre. Con il TISA (Trade In Service Agreement), fratello (ancora più) cattivo del TTIP, si mira infatti a tutelare come mai prima gli interessi di poche lobby e poche grandi compagnie private. Il loro obiettivo è sempre lo stesso: spazzare via definitivamente tutte le barriere al (loro) libero mercato. E con esse la tutela dei diritti e dell’ambiente. Dalla sanità all’istruzione, dalla ricerca scientifica al mercato del lavoro, fino ai trasporti e alle telecomunicazioni: con la scusa di aumentare la qualità dei servizi globali, il TISA, atroce e segretissimo t…

READ MORE →
AgricolturaAlimentazioneAmbienteEcologiaEconomiaEnergiaEventiFuturo SÌ Futuro NOMobilità sostenibileProposte Di LeggeRisparmio energeticoTutela del suoloTutela del territorio

Torna EcoFuturo, e io ci sarò!

Da domani inizia EcoFuturo, il Festival delle EcoTecnologie e dell’Autocostruzione che, giunto alla sua seconda edizione, è ancora più ricco di quella precedente. E indovinate un po’? Quest’anno ci sarò anch’io. L’evento andrà avanti fino al 6 settembre, e si svolgerà in un posto decisamente bello: l’associazione culturale di Jacopo Fo, Alcatraz, che si trova tra Gubbio e Perugia. Ricordate? Ne avevamo parlato a marzo in occasione della presentazione alla Camera dei Deputati del Libro bianco della rivoluzione dell’energia e dell’economia del nostro paese. E fra un paio di giorni, tornerò a incontrare Jacopo Fo, Michele Dotti e gli altri amici di EcoFuturo per vedere un’Italia migliore: quella di cui ov…

READ MORE →
Cos'è il TTIP?
AgricolturaAmbienteDirittiEcologiaEconomiaEnergiaPoliticaTTIP

Che cos’è il TTIP?

Come sapete, al TTIP ho dedicato una intera sezione del mio blog. Trovo infatti inaccettabile che alcuni personaggi fra Washington e Bruxelles decidano (sulle nostre teste e a nostre spese) di devastare l’ambiente e di erodere i diritti dei lavoratori modificando la legislazione europea sul modello Usa. Il tutto segretamente, e per l’interesse di pochi gruppi multinazionali. Nel corso di queste settimane estive, però, ho notato che molte persone ancora non hanno idea di cosa sia, questo TTIP. Prima di proseguire, quindi, mi sembra opportuno riassumere in poche righe il concetto, spiegando di che si tratta. Il TTIP, acronimo di Transatlantic Trade and Investment Partnership, è un trattato di libero scambio che la Commissione europea sta negoziando con il g…

READ MORE →
TTIP lobby corporation
AgricolturaAmbienteDirittiEconomiaEnergiaLavoroPoliticaSaluteTTIP

TTIP, lobbysmo di casa a Bruxelles

Se c’è una cosa che dimostra al meglio la malafede di Bruxelles e delle istituzioni europee nel (non) gestire gli interessi dei cittadini Ue, questa è il TTIP. Accordi segreti, ambiente e diritti sacrificati al profitto di pochi, lobbysmo al potere e società civile tenuta fuori dalle trattative. Basti pensare che, solo dal gennaio del 2012 al febbraio 2014, l’88% delle 528 riunioni fatte dalla Direzione Generale della Trade Commission hanno incluso dei lobbisti aziendali, e nessun rappresentante dei cittadini. Avete capito bene: quasi 9 riunioni su 10 sono state organizzate solo per capire come aumentare i profitti della lobby di turno, non i pro e i contro di questi accordi commerciali per il pubblico interesse! Ma quali sono i gruppi di potere più attivi nel sostenere il TTIP? Secondo una ricerca della…

READ MORE →
decontaminazione fukushima
AmbienteEcologiaEnergiaFuturo SÌ Futuro NOPoliticaSaluteScorie nucleariTutela del mareTutela del suoloTutela del territorio

La non-decontaminazione di Fukushima

Il nucleare è sicuramente uno dei migliori esempi di non-futuro della razza umana. Creare scorie che restano radioattive per centinaia di migliaia di anni senza poter neppure essere smaltite, infatti, rappresenta al meglio la stupidità, l’egoismo e la miopia dell’essere umano contemporaneo. Che non impara mai una lezione. Nemmeno dopo Fukushima, dove il programma di (non)decontaminazione sta miseramente fallendo, nonostante i proclami di un governo che vuole agire in modo criminale. “La contaminazione radioattiva nelle foreste e nei terreni di Iitate, distretto della prefettura di Fukushima, è così estesa e a livelli ancora così alti che per i residenti sarà

READ MORE →
manipolazione dati TTIP
AgricolturaAlimentazioneAttività M5SDirittiEcologiaEconomiaEnergiaPoliticaSaluteTTIP

Come manipolano le informazioni sul TTIP

Le trattative sul TTIP hanno avuto sin dall’inizio una caratteristica: le informazioni a loro riguardo sono sempre state tenute segrete. O, nel migliore dei casi, rivelate in modo parziale, approssimativo o addirittura falso. A vincere il record di informazioni scorrette o manipolate sono però, neanche a dirlo, il governo italiano e alcuni suoi ministeri. Sì, perché il governo dell’Italia che riparte, dell’economia che cresce all’infinito, dell’occupazione che schizza alle stelle, del Jobs Act e mille altre balle del genere, per tutto ciò che potrebbe portare a un beneficio per il nostro Paese e la sua economia sembra avere una vera e propria allergia (a meno che questi benefici non siano riservati anche a parenti, amici e amici degli amici). Un’allergia di cui soffrono anche intere commissioni parlamentari, come quella dell’

READ MORE →
EnergiaFuturo SÌ Futuro NOScorie nucleari

Il futuro negli accumulatori

Lo so, in un mondo in cui il neo-liberismo ci sta portando allo sfacelo e con schifezze come il TTIP non sembra voler cambiare rotta è difficile crederlo. Ma a volte si riscoprono tecnologie “antiche” che fanno ben sperare, anche perché l’energia rimane un tema di primaria importanza. Un esempio è quello degli accumulatori, o batterie ricaricabili. Inventata nel 1859 dal fisico francese Gaston Planté e migliorata da un progetto italiano di circa 50 anni in cui si sono volute unire affidabilità e robustezza grazie a piastre in piombo puro raffinato spesse oltre 11 mm, la tecnologia degli accumulatori è ancora oggi…

READ MORE →
sblocca-trivelle: un referendum per fermarlo?
AmbienteAttività M5SEcologiaEnergiaFuturo SÌ Futuro NOTutela del mareTutela del territorio

Un referendum contro lo Sblocca-trivelle

Oggi, come ogni giovedì, parliamo di ciò che non ha futuro: di questo passo, il governo-rottame di Matteo Renzi. Per fortuna, perché senza futuro sono praticamente tutte le sue assurde proposte: dal rilancio di una crescita impossibile, a una riforma della scuola imbarazzante anche solo a leggerla, fino a uno Sblocca Italia che, in realtà, sblocca solo le trivelle nei nostri mari e i profitti per i suoi amici petrolieri. Fermare questa follia è urgente. Tanto che l’Associazione a Sud del coordinamento nazionale No Triv propone un referendum abrogativo sulle stesse trivelle. “Bisogna fermare lo Sblocca Italia prima di settembre”, scrive l’Associazione in una nota: “…

READ MORE →
Superato in Italia il quorum di firme contro il TTIP!
AgricolturaAmbienteAttività M5SDirittiEcologiaEconomiaEnergiaPoliticaSaluteTTIP

Altro colpo a un TTIP senza vergogna

Mentre i signori Martin Schultz, Carlo Calenda e compagnia cantante cercano di prendere tempo continuando a rinviare i voti su un TTIP ormai senza vergogna, sperando forse che l’attenzione sui loro sporchi propositi possa calare, anche in Italia il quorum di firme contro questo squallido trattato commerciale è già stato ampiamente superato! Dopo Germania, Austria, Slovenia, Finlandia, Gran Bretagna, Francia e Lussemburgo (e presto Olanda, già al 93%), anche in Italia il messaggio è molto chiaro: i cittadini non vogliono inondare il proprio Paese di cibi spazzatura, OGM, pesticidi e

READ MORE →
eliopompa
Ambientecambiamento climaticoEnergiaFuturo SÌ Futuro NO

Eliopompa: tecnologia italiana ritrovata

Nata da una tecnologia tutta italiana ma a lungo dimenticata, l’Eliopompa è una macchina che permette di pompare acqua senza corrente elettrica e usando solo la luce del sole. In altre parole, un sistema che permette di portare acqua anche a chi non ha elettricità. Questa geniale idea, oggi ripresa da una startup riminese, potrebbe letteralmente cambiare la vita (in meglio) a quel miliardo di persone che nel mondo non ha accesso all’acqua potabile. L’Eliopompa non ha componenti elettrici, e funziona semplicemente con l’energia solare. Allo stesso tempo, non usa neppure pannelli fotovoltaici o altri materiali che possano essere di difficile smaltimento una volta finito il suo lungo ciclo di vita. O, se il sole non c’è, con un po’ legna o con i cascami agricoli. Come è possibile? In pratica, questa rivoluzionaria invenzione per il …

READ MORE →
renzi_trivelle
Ambientecambiamento climaticoEcologiaEconomiaEnergiaPoliticaRisparmio energeticoSaluteTutela del mareTutela del territorio

Renzi, un mare di trivelle

Il premier fossile Matteo Renzi, modello globale di democrazia con una insana passione per le trivelle petrolifere e una innata incuranza per i cambiamenti climatici, non demorde. Oltre a non avere dedicato neppure un misero tweet all’Enciclica di Papa Francesco (forse perché suggerisce l’esatto opposto delle politiche neoliberiste e inquinanti dell’ex boyscout fiorentino), insiste con il volere fare cassa saccheggiando le poche risorse naturali rimaste in Italia. Illuminato come è, infatti, petro-Renzi è convinto che l’economia italiana possa crescere non solo all’infinito (in un ambiente dalle risorse finite), ma anche che può farlo puntando sull’estrarre quattro gocce di petrolio dai fondali mediterranei. Chi fa notare che per un paese come l…

READ MORE →
fukushima Radioactive water tanks
AmbienteEcologiaEnergiaScorie nucleariTutela del mare

Fukushima, l’incubo nucleare continua

Mentre a Fukushima i problemi sono ben lungi dall’essere risolti, una nuova ricerca avverte: “Potrà esserci una nuova Chernobyl entro i prossimi 27 anni”. Il decommissioning di ciò che rimane della centrale nucleare di Fukushima Daiichi, distrutta dal terremoto-tsunami dell’11 marzo 2011, potrebbe richiedere altri 40 anni, per essere completato. La sua spesa totale? Incluse le compensazioni per le migliaia di persone a suo tempo costrette a lasciare le proprie case, più di 76 miliardi di euro. Cifre da capogiro che, aggiungendosi a quelle già spese finora (oltre 15 miliardi di euro – anche per i circa seimila operatori coinvolti), non permettono nessun ottimismo. Il principale problema, però, non sono i soldi. Sono gli effetti a lungo termine su salute e ambiente del fallout radioattivo. E l’acqua contaminata che, da …

READ MORE →
AgricolturaAmbienteDirittiEcologiaEconomiaEnergiaLavoroM5S News in evidenzaPoliticaSaluteTTIP

G7 e cambiamento climatico, la solita farsa

All’indomani del vertice G7 di Elmau, bisogna necessariamente tirare le somme di quella che è stata, sotto molti aspetti, solamente la solita farsa. Ci sono infatti diverse criticità nel testo siglato dai sedicenti “grandi” della Terra per contenere il cambiamento climatico in atto. E la loro, diciamolo, è stata solo l’ennesima operazione di facciata. Il fatto che nello stesso giorno si sia anche evidenziata la necessità di un accordo commerciale tra Usa ed Europa, l’assurdo TTIP – che porterà a uno scambio di merci di bassa qualità e allo strapotere delle multinazionali a scapito delle piccole realtà locali – la dice lunga sulle vere intenzioni del documento. Iinvece di privilegiare una filiera corta per la produzione alimentare ed e…

READ MORE →
AgricolturaAmbienteDirittiEcologiaEconomiaEnergiaLavoroPoliticaSaluteTTIP

TTIP, nuova vergogna oggi al voto

Brutte notizie sul TTIP, a meno che non ci si muova tutti da subito per cambiare le cose. Oggi, infatti, gli europarlamentari membri della Commissione per il Commercio Internazionale voteranno l’introduzione nel TTIP stesso di una clausola arbitrale, l’Investor-state dispute settlement (ISDS), per decidere sulle controversie fra le multinazionali e gli Stati. Si tratta di un arbitrato internazionale privato, costituito ogni volta da tre arbitri fuori dai tribunali ordinari. In altre parole, se l’ISDS verrà approvato, qualora una multinazionale facesse causa ad uno Stato accusandolo di intralciare i suoi interessi e i suoi profitti con una normativa in difesa dell’ambiente, della salute o dei diritti sociali, e la vincesse, a pagare saremmo noi cittadini! Con la clausola ISDS possiamo davvero dire che il diavolo si nasconde nei dett…

READ MORE →
Ambientecambiamento climaticoCambiamento ClimaticoEcologiaEconomiaEnergiaLavoroRifiutiSalute

Ripensiamo da zero il modello di sviluppo

Non è sufficiente muoversi verso un progressivo efficientamento – la riduzione delle risorse e delle energie fossili consumate per unità prodotto – dato che porterebbe soltanto a spostare il problema più in avanti. La crescita della popolazione – 9,2 miliardi al 2050 – con maggiore reddito medio avrà bisogno di più cibo, più prodotti industriali, più acqua ed energia. Una sfida formidabile e forse impossibile, soprattutto se lasciata solo al miglioramento tecnologico, al solo efficientamento. Il sistema lineare non è riformabile, va ripensato dalle fondamenta. Imitando il mondo naturale che opera seguendo cicli chiusi dove il sottoprodotto di una specie rappresenta la materia prima di un altro. In un sistema circolare i sistemi produttivi sono disegnati per integrarsi in una rete di processi che si autoalimentano

READ MORE →
AmbienteAzioni discusse con i cittadiniEconomiaEnergiaRifiuti

Serve un’economia circolare

È sempre più evidente che l’attuale sistema produttivo e di consumo che adottiamo si fonda su presupposti sbagliati, perché non realistici. Ecco perché si sta rivelando necessaria l’adozione di un’economia circolare. Per oltre un secolo il modello produttivo lineare – estrai le risorse, fai un prodotto e crea dei rifiuti – si è potuto basare su grandi disponibilità e facilità di accesso delle risorse naturali, minerali ed energetiche, e sul loro basso costo. Questo processo, però, potrebbe continuare all’infinito solo in un mondo con risorse infinite e con una infinita capacità di assorbire i nostri flussi inquinanti. Ovvero in una sorta di videogioco, quello in cui ancora oggi vive gran parte del potere economico, finanziario e politico dominante. In un mondo con risorse limitate, è evidente che un sistema produttivo lineare non può durare nel tempo. In altre paro…

READ MORE →
Ambientecambiamento climaticoEcologiaEconomiaEnergiaRisparmio energeticoSalute

Ai combustibili fossili 10 milioni al minuto!

Il Fondo Monetario Internazionale (FMI) ha stimato in 5,3 trilioni di dollari all’anno l’ammontare di sussidi dati ai produttori di combustibili fossili nel mondo. Sono 10 milioni di dollari al minuto! Una somma enorme, più di quella spesa da tutti i governi del mondo messi assieme per i sistemi sanitari nazionali. Secondo il FMI questa cifra – che rappresenta circa il 6,5% del PIL globale è “scioccante”, e rivela il vero costo dei combustibili fossili. Questa assurda quantità di denaro deriva anche dalle spese sostenute dai governi per riparare i danni causati proprio da fonti di energia sporche e inquinanti come carbone e petrolio: alle devastazioni provocate da siccità, inondazioni, tempeste dovute ai cambiamenti climatici si uniscono infatti le cu…

READ MORE →
Economia Circolare - Rifiuti 2.0
AmbienteEcologiaEconomiaEnergiaM5S News in evidenzaPoliticaProposte Di LeggeRifiuti

Economia Circolare o Lineare?

La domanda è retorica se avete ascoltato la diretta dell’evento “Rifiuti sostenibili” che si è tenuto oggi alla Camera. Preferireste vivere a lungo e nel benessere o a godere di pochi anni di lusso sfrenato, seguiti da un periodo di dure e progressive privazioni? Nel mio intervento di oggi ho ricordato in articolare l’attuale impatto ambientale dell’estrazione dei minerali. Quante materie vengono sottratte al Pianeta ogni anno in campo minerario? Il doppio di ciò che eruttano i vulcani oceanici. 12 volte di ciò che trascinano i ghiacciai. 60 volte del materiale coinvolto nell’erosione eolica. Cosa possiamo dedurre da questi dati? Intanto, per chi ancora non lo sapesse, viviamo ormai da tempo in una nuova era geologica chiamata “Antropocene”…

READ MORE →