radioattività porta sviluppo
AmbienteEcologiaEnergiaRifiutiScorie nucleari

Radioattività porta sviluppo?

Radioattività porta sviluppo? Quello della radioattività è un problema enorme che sta creando non pochi problemi su tutto il pianeta. Ultima grande catastrofe planetaria in ordine di tempo è stata quella giapponese di Fukushima, ma quella rappresenta solo la punta dell’iceberg, e non è che una piccola porzione del problema che le radiazioni hanno creato, stanno creando e ancora per migliaia di anni creeranno nel mondo. Anche in Italia, nonostante la clamorosa vittoria nel giugno 2011 di coloro che hanno votato ai referendum contro il rilancio nucleare, c’è tutta una serie di pericoli a cui la popolazione del Belpaese, spesso inconsapevolmente, è esposta proprio a causa della radioattività. Le centrali nucleari dismesse, i depositi (improvvisati) di rifiuti radioattivi, le basi americane in cui sono depositate dozzine di testate nucleari, i poligoni Interforze dell’Aeronautica Militare concentrati in Sardegna…

READ MORE →
nucleareISIN
AmbienteEcologiaEnergiaScorie nucleari

Nucleare ISIN, nuove promesse da marinai

Nucleare ISIN, nuove promesse da marinai? La risposta è sì e vi spiego perché. L‘Italia, anche dopo avere scelto per ben due volte (1987 e 2011) di non costruire più centrali nucleari sul proprio territorio, è ben lungi dal non esporre i suoi cittadini ai rischi legati alla radioattività. La gestione e il trasporto delle scorie radioattive generate in passato, così come la presenza di ordigni atomici (stranieri) sul proprio territorio, espone infatti i cittadini a una serie di pericoli evitabili. In una società dominata dalla spettacolarizzazione degli eventi e tenuta in ostaggio dalla convinzione che i rischi che si corrono siano solo quelli di cui si parla in tv, è molto difficile credere che i danni alla salute, in un Paese denuclearizzato come il nostro, possano essere legati ai rifiuti radioattivi. M…

READ MORE →
troppa co2
AmbienteEcologiaEnergia

Troppa CO2 in atmosfera ci costerà cara

I leader politici di tutto il mondo, adesso persino quelli cinesi e americani, a sentirli parlare sembrano tutti d’accordo: l’aumento medio della temperatura globale causato dalle emissioni di gas serra non deve superare i 2°C al di sopra della temperatura media globale dell’era pre-industriale. Oltre quell’aumento di temperatura, infatti, il mondo per come lo conosciamo non potrebbe più esistere, perché tutti gli ecosistemi verrebbero scossi alla base, e le carte geografiche andrebbero ridisegnate. Tutti d’accordo, però, anche nel non fare seguire delle azioni concrete a queste belle parole. È stato stimato che per avere anche solo la metà delle possibilità di mantenere il riscaldamento globale al di sotto dei 2° C per tutto il ventunesimo secolo, le emissioni cumulative di carbonio tra il 2011 e il 2050 dovrebbero essere limitate a circa 1.100 miliardi di tonnellate. Le emissioni di gas serra,…

READ MORE →
carlo rubbia
AmbienteEcologiaEnergia

Carlo Rubbia, nemico del clima

Il premio Nobel e neosenatore a vita Carlo Rubbia, per cui i cambiamenti climatici in corso sembrano solo un’illusione da anime belle, ritiene molto competitivo lo sfruttamento di gas naturale. Tanto da portare gli Stati Uniti come esempio virtuoso a livello globale, sia in termini di riduzione dei costi che di riduzione delle emissioni di gas a effetto serra. Che gli Usa non siano un modello positivo per quanto riguarda l’inquinamento atmosferico è una cosa che diamo per scontata. Per quanto riguarda l’abuso di gas che si è fatto laggiù, sono addirittura un milione e mezzo gli scienziati che hanno allertato l’amministrazione Obama sul fatto che lo shale gas possa avere livelli di emissioni climalteranti molto superiori a quelle previste (senza parlare dei consumi e dell’inquinamento delle acque). Che gli Usa non siano da …

READ MORE →
fracking fratturazione idraulica ambiente salute inquinamento
AmbienteEnergia

Fracking Usa: pagheremo noi il fallimento?

Fracking Usa: pagheremo noi il fallimento? Il fracking, o fratturazione idraulica, consiste nel trivellare una formazione rocciosa contenente idrocarburi e sfruttare la pressione di un fluido nel sottosuolo per creare e allargare una frattura in uno strato roccioso nel sottosuolo. Lo scopo è quello di migliorare la produzione del petrolio o del gas da argille contenuti nel giacimento e incrementarne il tasso di recupero. La fratturazione idraulica, magnificata da alcuni addirittura come “riserva petrolifera del futuro”, comporta molti rischi, sia per la salute che per l’ambiente, soprattutto per la possibile contaminazione chimica delle acque sotterranee e dell’aria. Non a caso in diversi Paesi è stata sospesa o vietata. Ma c’è di più, questa tecnica, a differenza di quello che gli Usa vogliono continuare a farci credere, non è vantaggiosa neppure dal punto di vista eco…

READ MORE →
naomikleinroma
AmbienteEnergia

Naomi Klein Roma

Naomi Klein Roma: l’evento per la presentazione dell’ultimo libro dell’attivista d’oltreoceano si terrà oggi, 4 febbraio 2015, alle 17.30, all’auditorium Santa Croce di via Statilia al civico 15. Nell’attesa voglia raccontarvi in anteprima una storia triste ma efficace per comprendere l’impatto del cambiamento climatico sulle nostre vite e quanto l’equilibrio delle risorse naturali che sfruttiamo sia delicato e prezioso. La vicenda è accaduta davvero e ho avuto il piacere di leggerla in anteprima sfogliando l’edizione inglese di “Una rivoluzione ci salverà” (titolo originale: This changes everything. Capitalism vs. the climate), libro che appunto la Klein presenterà tra poco qui a Roma. Nauru è un’isola di appena 22 chilometri quadrati situata in Oceania. La sua condizione di stato insulare e le sue dimensioni ridotte ci fanno …

READ MORE →
Ricorso ISIN Agostini
Energia

EURATOM M5S news

EURATOM M5S news: Il M5S prosegue nel suo cammino verso il ritiro della nomina di Antonio Agostini a capo dell’ISIN, ente che vigilerà sullo smantellamento nucleare italiano, ed ha già acquisito diversi documenti. L’ho annunciato durante un evento pubblico nel vercellese, provincia italiana che raccoglie oltre il 96% delle scorie radioattive totali italiane. Quello di Agostini è un nome inaccettabile che va contro la direttiva europea sulla gestione del nucleare negli Stati membri (Direttiva 2011/70/EURATOM).  Per questo ci stiamo preparando a dar battaglia in ogni sede possibile con l’acquisizione di documenti di varia natura. Al centro del contendere c’è, anche se non ancora conclusa, la vicenda giudiziaria di Agostini, braccio destro del ministr…

READ MORE →
riciclo acqua
AmbienteEcologiaEnergia

Riciclo acqua sporca. Ok ma…

Riciclo acqua sporca, ma più sporca che non si può. Può funzionare e si chiama in varie parti del mondo “Toilets to tap”: a Singapore si ricicla anche l’acqua del WC! La fede umana nella tecnologia è comprensibile, ma cieca. Negli ultimi anni, se ci pensiamo, ha superato il limite del buonsenso. Prendiamo l’energia: si discute su quali nuove incredibili invenzioni possano darcene di più a minor prezzo, ma non si parla quasi mai di come iniziare a consumarne (e sprecarne) meno. Lo stesso vale per i rifiuti: come fare per smaltirli più velocemente, inquinando meno? Bene, ma perché non ci chiediamo ogni tanto come fare per non produrne più, evitando così baggianate come la “termovalorizzazione”? Di tutte le invenzioni più assurde, però, ce n’è una che mostra meglio come l’uomo sia disposto a spendere quantità enormi di risorse e di tempo per porre rimedio ai problemi che…

READ MORE →
sabbie bituminose gli effetti su ambiente e salute dei cittadini
Energia

Governo Fossile 2.0

Renzi e Ue puntano all’indipendenza energetica? Sì, con le fonti fossili più inquinanti al mondo: le sabbie bituminose canadesi! Il governo Renzi e l’Ue, persi ormai nella loro smania di TTIP e di CETA (accordo commerciale bilaterale tra Ue e Canada), insistono con la loro politica fossile. Una politica miope, sporca e condotta come al solito a spese dei cittadini e dell’ambiente. E a favore di poche grandi corporation, ovviamente. Lo scorso 21 gennaio, il ministro dello Sviluppo economico Federica Guidi, insieme al vice-ministro Claudio De Vincenti, ha incontrato Ed Fast, ministro del Commercio internazionale del governo canadese. Motivo dell’incontro? Portare l’Italia a importare gas liquefatto e petrolio proveniente dai giacimenti di sabbie bituminose canadesi. Il tutto con la benedizione di Bruxelles. La Commissione europea, infatti, ha recentemente ri…

READ MORE →
nucleare vercelli locandina 2014
Energia

Nucleare Vercelli cosa c’è da sapere

Nucleare Vercelli cosa c’è da sapere: sarò alla serata M5S dedicata, in provincia di Vercelli questo sabato 24 gennaio 2014, per tornare sul caso Agostini e ISIN. Di seguito l’invito. — Il gruppo Attivisti del Movimento 5 Stelle di Crescentino ha organizzato una serata informativa sul tema del Nucleare che avrà luogo sabato 24 gennaio 2015 alle ore 21.30 nella sala Consiliare del Comune di Crescentino. Vista la posizione del paese, tra Saluggia e Trino e tenuto conto della presenza di una falda acquifera come quella che alimenta l’acquedotto del Monferrato, ci si chiede quanto i cittadini siano consapevoli della situazione, dei rischi, dei pericoli e del ruolo ricoperto dalle diverse aziende che gestiscono il nucleare sul nostro territorio e degli impegni assunti da queste ultime. Questo evento vuole essere lo spunto per fornire in modo chiaro e trasparente informazioni util…

READ MORE →
AmbienteEnergia

Diga Valsessera, Ministro rispondi!

Diga Valsessera: perché tanta fretta dal Governo sulla VIA? Perché tanta ipocrisia dai politici locali? M5S teme una guerra per l’acqua nel biellese e vercellese e chiede risposte chiare al Ministero per l’Ambiente. Di recente, in Gazzetta Ufficiale è stato pubblicato l’estratto del provvedimento di Valutazione di Impatto Ambientale del progetto che da tempo cittadini e comitati osteggiano. Per chi come me si occupa di clima e ambiente a livello nazionale, questa strana fretta di attuare il progetto di un invaso, atto a fronteggiare crisi idriche, suona come un campanello d’allarme. A causa del cambiamento climatico in atto, …

READ MORE →
M5s a COP20
AmbienteEnergiaMinipost

M5S a COP20

Dove sono in questi giorni? Mi trovo in Perù, a Lima, per COP20, l’evento mondiale dedicato ai cambiamenti climatici e non solo. Sapete chi sfama il mondo? Il 70% dei prodotti agricoli viene dell’agricoltura a conduzione familiare di piccola scala. Piccoli agricoltori e le piccole fattorie sono la chiave della sicurezza alimentare, sono più produttivi e conservano le risorse più delle grandi monocolture, sono modelli di sostenibilità e proteggono la biodiversità. E hanno molte meno emissioni di gas serra! Piccolo e locale è meglio! Come M5S ci stiamo impegnando perché questi incontri portino davvero risultati concreti! Informatevi e condividete l’attività M5S a COP20! …

READ MORE →
Nucleare Piemonte
Energia

Nucleare Piemonte, fuori le date!

Nucleare Piemonte, fuori le date dello smantellamento! Anche alla luce dell’incidente nucleare accaduto in Ucraina, come MoVimento 5 Stelle torniamo a chiedere più chiarezza e trasparenza sull’affare nucleare in Italia, considerando l’estrema delicatezza del tema e l’evidente carenza endemica di legalità nel nostro paese. In Italia apprendiamo la notizia di un blocco al terzo reattore dell’impianto situato nella regione di Zaporizhye. L’incidente sarebbe avvenuto venerdì 28 sera, come riportato dal sito web della stessa centrale, tra l’altro la più grande d’Europa [fonte: http://www.npp.zp.ua/news del 29/11/2014]. Non vi sare…

READ MORE →
Paolo Rossi alla Camera dei deputati con Mirko Busto
AmbienteEnergiaLavoroMinipost

Paolo Rossi alla Camera per la felicità

Si può cambiare stile di vita con un film? Il MoVimento 5 Stelle ha dimostrato di sì giovedì, 27 novembre 2014, presso la Camera dei Deputati a Roma durante l’evento che abbiamo intitolato “L’economia della felicità: opportunità da cogliere o realtà concreta?”. Abbiamo tenuto un dibattito dopo la proiezione del docu-film “L’economia della felicità”, diretto da Helena Norberg-Hodge. La stessa regista era presente al nostro evento, con noi portavoce a 5 Stelle e con la preziosa presenza dell’artista Paolo Rossi, che ho personalmente accompagnato a visitare il palazzo di Montecitorio. Obiettivo della proiezione e del successivo dibattito è stato dimostrare l’interconnessione tra tutte le sfere della vita umana dall’agricoltura alla finanza, dalle atti…

READ MORE →
nucleare isin interrogazione
Attività M5SEnergia

Nucleare ISIN interrogazione

Il MoVimento si prepara a dar battaglia sul nucleare! La risposta data dal ministro Galletti in aula non ci soddisfa. Abbiamo esposto domande precise in merito al direttore scelto alla guida dello smantellamento nucleare italiano. Sull’incapacità di Antonio Agostini, oltre al suo cv, esiste persino un rapporto della Ragioneria di Stato. Il ministro era a conoscenza del dossier? Galletti non si è sbilanciato su questo fondamentale punto: riteniamo il suo silenzio un fatto grave e useremo tutte le armi possibili per contrastare le vecchie politiche di palazzo. Di seguito il mio intervento a Galletti: governo incapace o criminale? — Questa brutta storia ha inizio con il recepimento della direttiva Euratom, che prevede criteri precisi e inequivocabili per la nomina del direttore ISIN. ISIN, l’Ispettorato nazio…

READ MORE →
nucleare ISIN Camera
Attività M5SEnergia

Nucleare ISIN Camera, Galletti risponde

A seguito delle dichiarazioni alla stampa di Antonio Agostini, il MoVimento 5 Stelle rimane fermo nella sua iniziale richiesta di una nomina di persona competente e dall’indiscussa moralità alla guida dell’ISIN, ente deputato a vigilare sulla delicatissima questione dello smantellamento nucleare italiano. In una lunga lettera, lo stesso Agostini illustra la sua posizione dopo le recenti inchieste di media e giustizia, ma la posizione M5S non cambia: il suo profilo, come direttore dell’Ispettorato per la sicurezza nucleare, non è adeguato e il suo curriculum non evidenzia alcuna competenza nel campo nucleare. Nel memoriale, Agostini – fresco di nomina come direttore alla vigilanza delle scorie nucleari ital…

READ MORE →
Commenti Ttip M5s
AgricolturaEconomiaEnergiaLavoroPoliticaSaluteTTIP

Commenti TTIP M5S

Commenti TTIP M5S: oltre alle iniziative M5S a più livelli, dal locale all’Europarlamento, adesso arrivano critiche al TTIP anche da enti indipendenti. Il testo è stato analizzato dall’università privata Tufts del Massachusetts negli Stati Uniti. Ho letto la recensione (fonte originale) e ho appreso alcuni numeri sbalorditivi! Per capire meglio le conseguenze del trattato sull’economia globale e locale (le nostre vite!) l’istituto ha effettuato un’accurata simulazione. Ecco i punti salienti di quanto evidenziato dagli studiosi statunitensi, in particolare dall’analisi del ricercatore

READ MORE →
attiva-italia-no-triv
AmbienteEnergia

AttivaItalia No Triv

L’Uomo Muore in Tutti Coloro che Tacciono di Fronte alla Tirannia. Perché questa frase è così importante per le manifestazioni No Triv che si sono svolte domenica 9 novembre in 7 regioni d’Italia in contemporanea? Queste parole sono state dette da Wole Soyinka, drammaturgo, poeta, scrittore e saggista nigeriano tuttora vivente. A chi crede che un poeta – un’idealista – non possa essere un attivista, magari contro trivelle devastanti, ricordo che nel 2009 Soyinka fu designato tra i negoziatori incaricati di sorvegliare il processo di disarmo del MEND, l’organizzazione armata che da alcuni anni organizzava attacchi contro gli impianti petroliferi nel delta del Niger. Domenica mattina ho partecipato al corteo di Licata (Agrigento). Qui si parla non solo dei danni che ci saranno all’economia del turismo e dell’agroalimentare. Bucheranno i…

READ MORE →
Ricorso ISIN Agostini
Attività M5SEnergia

Ricorso ISIN Agostini: M5S pronto

In tema di nucleare italiano, con 58 voti favorevoli e 19 contrari, giovedì 6 novembre alla Camera è stato ratificato il nome del direttore che vigilerà sullo smantellamento e sulla costruzione del deposito unico nazionale atto a ospitare le scorie di tutta la nazione. Il Movimento 5 Stelle fa sapere che userà ogni mezzo in sede europea contro l’inaccettabile nomina di Antonio Agostini a direttore dell’Isin (Ispettorato Nazionale per la Sicurezza Nucleare). Con una votazione dalla procedura discutibile, si dà il via ad una nomina di cui ben poco si è discusso sui media, ma che invece influirà molto sulla vita dei cittadini italiani e in particolare dei vercellesi. Anche se il sottosegretario all’Interno Bocci, i…

READ MORE →
attivaitalia decreto M5S
AmbienteEnergiaMinipost

AttivaItalia decreto M5S

Ieri, 5 novembre 2014, abbiamo deposto la bara di ambiente e salute davanti alla Camera dei deputati. Chi dobbiamo ringraziare? Il Governo, che ci reprime con decreti per favorire lobby incuranti dei cittadini e dello stesso sentimento d’umanità. Lo Sblocca Italia, ribattezzato Sfascia Italia, è solo il primo di una serie di decreti che devasteranno il nostro avvenire. Ieri sera, nonostante le coraggiose azioni dei senatori M5S che – ridotti allo stremo – hanno fatto di tutto per rimandare la votazione, lo Sfascia Italia è diventato legge. Cosa ha impedito di adottare la nostra controproposta per ri-attivare l’Italia? Attivaitalia decreto M5S La battaglia non finisce qui… …

READ MORE →