Antonio Agostini
Energia

ISIN Agostini PD = cricca “a orologeria”

ISIN Agostini PD uguale cricca “a orologeria”. Il Pd vuol consegnare il nucleare italiano a un capo cricca! Leggete cosa è successo durante l’audizione di Antonio Agostini, persona indicata dal nostro governo, ma che la Ragioneria di Stato definisce “inadeguato a gestire programmi così complessi”. Il Partito Democratico si sta assumendo la responsabilità di insediare al vertice dell’Ispettorato nazionale per la sicurezza nucleare e la radioprotezione (ISIN) una sorta di capo cricca. Il dossier della Ragioneria Generale dello Stato sulle attività illecite di Agostini quale responsabile gestione dei fondi della Direzione Generale della Ricerca parla chiaro e noi crediamo impossibile che il Ministro Galletti, colui che ha proposto la nomina ne fosse all’oscuro. L’audizione del resto ha clamorosamente confermato l’assoluta inadeguatezza …

READ MORE →
Appalto nucleare Saluggia: più controlli ed energia verde per il mondo
EnergiaLavoroMinipost

Italia ed energia contro l’economia

Italia ed energia: se non fosse un problema serio, mi verrebbe da ridere! Quante volte come M5S abbiamo affrontato la questione SEN, cioè la Strategia Energetica Nazionale? Troppo volte, vista la grave inadeguatezza del governo sul tema. Ora anche un gruppo di docenti e ricercatori dell’Università e dei Centri di ricerca di Bologna esprime i suoi dubbi. Il SEN non sarà per caso una strategia troppo fossile? Anche per il team bolognese è proprio così. Sentite cosa dicono: L’Italia non ha carbone, ha pochissimo petrolio e gas, non ha uranio, ma ha tanto sole e le tecnologie solari altro non sono che industria manifatturiera, un settore dove il nostro Paese è sempre stato all’avanguardia. Sviluppando le energie rinnovabili e le tecnologie ad esse collegate il nostro Paese ha un’occasione straordinaria per trarre vantaggi in termini economici (sviluppo occupa…

READ MORE →
Nube atomica verde
AmbienteEnergia

M5S ISIN Agostini non è accettabile

M5S ribadisce che per l’ISIN il nome di Antonio Agostini come direttore non è accettabile. Lo scorso mese è stato avviato l’iter parlamentare per la nomina a Direttore dell’Ispettorato nazionale per la sicurezza nucleare e la radioprotezione (ISIN) di Antonio Agostini, un nome che il MoVimento 5 Stelle ha già indicato come non idoneo. Alla nostra protesta pentastellata, che chiede con forza un altro nome più credibile, si aggiungono nelle ultime ore quelle delle maggiori associazioni ambientaliste nazionali: Greenpeace Italia, Legambiente e WWF. Come abbiamo avuto modo di dire in altre sedi non è mai agile giudicare la professionalità di una persona, ma in questo caso dobbiamo necessariamente rimarcare l’incongruenza tra aspettative e nomina. Leggendo il cv di Agostini non è difficile rendersi conto che l’attuale segretario generale del Ministero dell’Ambiente e della tutela del …

READ MORE →
Presidente fossile, il discorso di Mirko Busto a Renzi
AmbienteAttività M5SEnergiaLavoro

Presidente fossile blinda il futuro

Presidente fossile: Renzi chiude le porte del futuro! Oggi ho tuonato contro il Presidente Renzi, che ha tenuto alla Camera l’ennesimo sermone in vista del Consiglio europeo del 23 e 24 ottobre. Di seguito il testo integrale del mio discorso. — Gentile presidente del Consiglio, lei ha avuto modo di leggere l’ultimo rapporto del Gruppo intergovernativo di esperti sul cambiamento climatico? Pare che le emissioni di gas che causano l’effetto serra siano cresciute tra il il 2000 e il 2010 più rapidamente che mai. Alla faccia degli obiettivi di riduzione di Kyoto… Si legge anche che il 78% delle emissioni deriva dall’utilizzo dei combustibili fossili e dai processi industriali. Pensi. Gentile presidente… fossile. L’aumento delle emissioni porterà a una crescita della temperatura media globale al 2100, compresa tra i 3,…

READ MORE →
Nuvola come fungo atomico
Energia

Nucleare ISIN, uomo d’apparato alla direzione: pessimo segnale!

Arriva in Parlamento la proposta governativa di nomina del dottor Antonio Agostini a Direttore dell’Ispettorato nazionale per la sicurezza nucleare e la radioprotezione (Isin), l’autorità di controllo sulla sicurezza nucleare che dovrebbe controllare lo smantellamento del lascito nucleare italiano. Per M5S questa nomina è un grave errore. L’ennesima poltrona assegnata a un uomo d’apparato, figlio di un sistema vecchio, disfunzionale e – come già ampiamente dimostrato – spesso corrotto e marcio. Stiamo parlando di nucleare, rifiuti radioattivi, dove ogni minima inesattezza può costare la vita a molte persone e l’inquinamento irreversibile di ampie aree di territorio. Per questo si prevede che a capo dell’Isin siano scelte persone di indiscussa moralità e indipendenza, di comprovata e documentata esperienza e professionalità ed elevata qualificazione e competenza nei settori della sic…

READ MORE →
cambiamento climatico soluzioni, sempre più cittadini prendono coscienza e marciano per il clima
AmbienteEnergia

Riscaldamento globale soluzioni?

Riscaldamento globale soluzioni: sono a portata di mano o non è utile attivarsi? Sto leggendo il nuovo libro di Naomi Klein sul cambiamento climatico. Il libro si chiama This chan­ges eve­ry­thing. Capi­ta­lism vs. the cli­mate ed è uscito il 16 set­tem­bre scorso per Simon & Schu­ster negli Stati Uniti. Una frase mi ha colpito in particolare e ve la traduco: Il cambiamento climatico non è un problema da aggiungere alle cose di cui preoccuparsi, a fianco della salute o delle tasse. È una sveglia per la nostra civiltà. Un potente messaggio (nella forma di inondazioni, siccità e estinzioni) che ci dice che abbiamo bisogno di un modello economico interamente nuovo e di un nuovo modo di condividere questo pianeta. Che ci dice che dobbiamo evolverci. Evolverci è facile o faticoso? Proprio nei giorni scorsi dai suoi canali social l’attivista canadese ha rilanciato un utile elenco, che vi sintet…

READ MORE →
Ricorso ISIN Agostini
Attività M5SEnergia

Appalto nucleare Saluggia: Cantone risponda!

Vicino alla mia Vercelli vogliono cementificare soluzioni liquide radioattive (approfondisci su appalto nucleare Saluggia). Come pensate mi possa sentire sapendo che la mia gente verrà esposta a un tale rischio e che l’ambiente potrà subire reali devastazioni? “Come sei esagerato” direte voi. Ma se sapeste il modo approssimativo con cui si stanno facendo i lavori capireste perché sono così spaventato. Una operazione come questa, che richiede un livello di sicurezza estremo, viene condotta da società che non sono specializzate nel trattamento di materiale nucleare. E’ un po’ come se vi dicessero che l’intervento alle arterie che dovete fare lo eseguirà l’idraulico: “Tanto sempre tubature sono!”…

READ MORE →
M5S biomasse evento 2014
EnergiaMinipost

Biomasse, informazione in un video

Il MoVimento 5 Stelle Piemonte gruppo di Crescentino (Vercelli) ha reso disponibile il video integrale dell’incontro del 5 luglio 2014 dedicato alle biomasse e al problema cittadino della centrale a insilato di mais CH4. Potete riascoltare il mio intervento e quelli del professor Michele Corti, di altri esperti e cittadini. Diffondiamo l’informazione sul tema!

READ MORE →
bioetanolo
Energia

Bioetanolo….evaporato!

Il bioetanolo è evaporato? Sono passati cinque mesi dalla mia visita alla bioraffineria di Crescentino (Vercelli). Questo impianto dovrebbe produrre un biocarburante assai pregiato (bioetanolo) da un vegetale autoctono e non commestibile, la canna arundo donax o da residui agricoli come le paglie di riso e grano. Parte dell’impianto è invece destinato alla produzione di energia elettrica tramite una centrale che dovrebbe bruciare le biomasse di scarto ottenute dalla produzione dell’etanolo. A febbraio, durante il sopralluogo, ci fu spiegato che si stavano producendo 50 tonnellate di bioetanolo il giorno e che la messa a regime dell’impianto sarebbe stata attuata di lì a poco. Abbiamo visitato l’azienda ma non ci è stato fatto accedere ai rubinetti da …

READ MORE →
Mussolini, Renzi, Berlusconi
EnergiaMinipost

ENI PROBLEMS?

Eni è come un coltellino svizzero multiuso… Paese che vai, business che trovi. Il Sole 24 Ore ci informa che nel suo viaggio in Africa il ducetto Renzi come un atleta ha trovato sostegno in solide “sbarre”. Lo hanno sostenuto nei suoi volteggi e piroette niente meno che l’amministratore delegato di Eni Claudio Descalzi, l’ad di Finmeccanica Mauro Moretti e l’omologo di Saipem Umberto Virgini. Ne avranno giovato i suoi lardominali? Lonze a parte, perché Renzi va a caccia di gas in Mozambico dove la metà della popolazione vive in condizioni di po…

READ MORE →
nucleare-fungo
Energia

Nucleare italiano, tra commissari e pasticci

Il nucleare italiano oscilla tra commissari e pasticci. Apprendo dai media milanesi che la ditta Maltauro è stata commissariata per le torbide vicende legate all’Expo 2015. Mi chiedo se però questo primo passo dell’Autorità nazionale anti corruzione possa bastare o se sia piuttosto la classica “toppa all’italiana”. Un toppa cucita su un abito che è ormai logoro: la mentalità legata ai favoritismi e alla troppa benevolenza per chi usa la corruzione per stare a galla nel mercato. Come M5S non possi…

READ MORE →
incontro Crescentino biomasse 2014
AmbienteEnergia

Biomasse e CH4, i cittadini si attivano

Le biomasse e i suoi effetti sulla salute e sull’ambiente sono stati il tema di un evento a Crescentino (Vercelli) sabato 5 luglio 2014. Numerosa la popolazione presente e alcuni attivisti M5S sono arrivati anche da gruppi delle province vicine (Asti, Biella, Torino). L’evento, a cui ha collaborato il Comitato per la trasparenza, ha avuto come primo effetto quello di sensibilizzare l’amministrazione locale nella persona del sindaco Fabrizio Greppi. Il sindaco era stato invitato personalmente dagli attivisti locali, ma non era stato presente alla sera…

READ MORE →
EnergiaMinipost

Taranto non deve morire, stop Tempa Rossa

Taranto è una città per umani o per zombie? Il MoVimento si è attivato per fermare, insieme a comitati e cittadini, l’ennesimo sfregio alla Puglia e alla Basilicata. Tempa Rossa è il nome del progetto che si pone l’obiettivo di aumentare la produzione di petrolio nazionale di 50mila barili giornalieri. Un’inezia, visto che tutto il petrolio estraibile in Italia soddisferebbe le esigenze nazionali per soli 50 giorni! La stessa Total riconosce la sismicità non trascurabile e la presenza di una rete idrogeologica complessa nei territori dalla Valle del Sauro in Basilicata al Mar Grande di Taranto. Lo stesso porto tarantino diventerà il terminale logistico di un’operazione scellerata. Come se già non bastasse la complicata e scandalosa vicenda Ilva, meta di un nostro

READ MORE →
Vasca Wp719 (Saluggia, Vercelli)
EnergiaMinipost

Nucleare, tra multe e scarsi controlli

In nucleare in Italia è un punto dolente di qualsiasi Governo, che oscilla tra la scarsa attenzione alla volontà dei cittadini e la scarsissima attenzione alla sicurezza dell’ambiente e degli stessi italiani. Sapete che tra le numerose infrazioni che ogni giorno paghiamo all’Unione Europea ce n’è una sul mancato recepimento della direttiva Euratom che fissa alcuni punti fermi sulla gestione del nucleare nei paesi UE? In base alla direttiva, per fortuna l’Italia questo marzo ha annunciato l’attivazione dell’Isin, ispettorato per la sicurezza nucleare e la radioprotezione. Ma che fine ha fatto questo organismo di controllo? Ne avete mai sentito parlare? Per questo chiediamo al Governo, e in particolare al Ministero degli Esteri, di fare chiarezza al più presto sul ruolo dell’Isin e di renderlo effettivamente attivo. Il vostro portafogli e la vost…

READ MORE →
Energia

Saipem, finché la barca va…

Trivellare nel nostro mare non fa bene all’ambiente e al vostro portafoglio. Neanche se state solo “innocuamente” esplorando. Conoscete qualcuno che crede il contrario? Forse conoscete qualcuno che è indifferente o che ha perso la voglia di lottare. Ricordategli che Un pozzo esplorativo “tipo”, per dire, scarica tra le 30 e le 120 tonnellate di sostanze tossiche nell’arco della sua (breve) vita, spiegano gli esperti che lavorano per Onu, Fao e Oms. I rischi della trivellazione offshore sono evidenti per gli umani (a rischio incidenti) e per gli animali (uccisi dalle onde d’urto che setacciano i fondali). Il Governo vuole spacciare per sostenibile una pratica che di innocuo ha ben poco. Se anche fosse, indagate bene in che mani siamo! Il collega portavoce Vito Petrocelli ha raccolto le testimonianze di due dirigenti di Sa…

READ MORE →
RRR
Energia

La casa che vende #energia

All’Università di Milano è oggetto di studio una casa sostenibile che vende energia. L’esperimento, partito nel 2012, è un esempio di casa a “energia quasi zero” in Italia, con la particolarità di essere ospitato da un campus universitario. Grazie a un sistema di ventilazione e all’attenzione all’efficienza energetica, la casa non disperde energia. Anzi, riesce a produrne in eccedenza per metterla sul mercato. Inoltre, la casa è concepita come un modulo in cui la stessa forma consente una risposta “attiva” al mutare delle condizioni climatiche esterne. Ci abiteranno gli esseri umani del futuro? Fonte: Non Sprecare e

READ MORE →
Liguria
AmbienteEnergiaMinipost

L’#ambiente in #Liguria è solo mare?

L’#ambiente in #Liguria è solo mare? Direi di no. In questo blog vi ho raccontato attraverso testimonianze e materiali degli attivisti della Val Bormida la vicenda della cokeria Italiana Coke, situata in località Bragno a Cairo Montenotte. Sempre in tema della filiera del carbone, pare che si tornerà a discutere sull’Autorizzazione Integrata Ambientale della Tirreno Power di Vado Ligure (sempre in provincia di Savona), centrale a car…

READ MORE →
M5S biomasse evento 2014
AgricolturaEnergia

Biomasse, informiamoci con #M5S ed esperti!

A Crescentino (Vc) è stato invitato un esperto a livello nazionale sul tema biomasse. La serata, dal titolo “Le centrali a biomasse, CH4 e dintorni” è promossa dal Movimento 5 Stelle in collaborazione con il Comitato per la trasparenza di Crescentino. L’appuntamento, a ingresso libero, è previsto per sabato 05 luglio alle 21 nella sala consiliare del Comune in piazza Caretto. Il professor Michele Corti, i cui lavori sono online nel blog sgonfiailbiogas.blogspot.it, sarà il relatore del primo intervento. Saranno inoltre presenti due parlamentari M5S, il senatore novarese Carlo Martelli (vice presidente della Commissione Territorio, ambiente, beni ambientali) e il deputato vercellese Mirko Busto (capogruppo M5S commissione Ambiente, territorio, lavor…

READ MORE →
Earth Day 2014 Mirko Busto
EnergiaMinipost

Studenti contro il cambiamento del #clima

In fatto di etica, 15mila studenti inglesi hanno adottato un metodo che tanto piace a noi del M5S: fare rete! L’idea è nata da alcuni che hanno sentito l’esigenza, all’interno della formazione di tipo superiore inglese, di una maggior rispetto per l’equilibrio del pianeta. Nasce così l’idea di richiedere agli istituti formativi di non avere legami con le industrie che utilizzino fonti fossili, ritenute responsabili di parte del cambiamento climatico. Con una petizione, sono state 15mila le firme raccolte e inoltrate all’organizzazione Universities UK. Quando un cittadino ha una buona idea, la comunità la realizza. Facciamo rete! Fonte

READ MORE →
campo verde con nuvole nel cielo che formano la parola "cambiamento". Una donna le guarda
Energia

Storie di scorie

In attesa del deposito unico, cosa combinano le scorie nucleari d’Italia? Dalla rassegna stampa di oggi, la stampa continua a seguire il caso del deposito provvisorio di scorie nucleari della centrale atomica di borgo Sabotino a Latina. E tira di nuovo in ballo Sogin. In un’inchiesta di Marco Omizzolo e Roberto Lessio, la pista dei due giornalisti punta verso Lugano e i territori controllati dai Casalesi. Erano partiti da una denuncia sul deposito provvisorio degli scarti della centrale di Latina. Parte dei lavori avrebbero subìto un passaggio poco chiaro tra l’appalto inizialmente affidato al Con­sor­zio sta­bile Aedars di Roma e il subap­palto alla Silce Srl dei fra­telli Angelo e Antonio Sal­zillo. Sebbene la procedura di subappalto fosse possibile, Sogin non avrebbe ancora rivelato con chiarezza a chi e in che percentuale abbia effettuato il subapp…

READ MORE →