AgricolturaAmbienteEcologiaOlio di palma insostenibilePoliticaSalute

L’olio di palma sbarca a Montecitorio: esperti ne chiedono messa al bando

La questione olio di palma ci riguarda tutti molto da vicino e soprattutto riguarda il futuro del nostro pianeta. L’olio di palma è un killer che distrugge tutto ciò che trova sul suo cammino: la nostra salute, gli animali, le foreste, l’ambiente dove vivono intere popolazioni costrette ad emigrare o a lavorare in condizioni di schiavitù. Ad alcune grandi aziende tutto questo non interessa. Aziende come Ferrero, Nestlé, Unilever, Unigrà, preferiscono difendere i loro enormi interessi nell’olio di palma piuttosto che tutelare i consumatori e l’ambiente. Perché? Perché l’olio di palma conviene. Essendo prodotto in gran parte in paesi come Malesia e Indonesia in cui la mancanza di leggi a tutela dell’ambiente e dei lavoratori l’olio di palma permette alle multinazionali di produrlo e compr…

READ MORE →
AgricolturaAlimentazioneAmbientePolitica

Esche avvelenate: ministro non rinnova divieto

Dopo la soppressione del Corpo Forestale dello Stato, dopo il complice silenzio sulla deregolamentazione regionale venatoria che strizza l’occhio alla lobby delle doppiette, dopo attentati ai selvatici sul pelo dell’estinzione, come lupi e orsi, dopo aver fatto contente le lobby del glifosato e del petrolio in barba ai gravi rischi per gli ecosistemi, dopo un grottesco tentativo di contraddire i moniti dell’O.M.S. sui rischi dell’abuso di carne, ecco un altro episodio della saga Governo VS Natura. Fregandosene degli innumerevoli episodi di avvelenamento di animali domestici e selvatici, il Ministero della Salute si è “scordato” di prorogare l’unica norma che contrasta questo tipo di crimine. L’Ordinanza del 10/02/2012 “Norme sul divieto di utilizzo e di detenzione di esche o di bocconi avvelenati

READ MORE →
Dieta vegana
AgricolturaAlimentazioneAmbienteAzioni discusse con i cittadiniEcologiaPoliticaSalute

Dieta vegana: 8 milioni di morti in meno entro il 2050

Grazie alla dieta vegana 8 milioni di morti in meno all’anno entro il 2050.  La stima arriva da uno studio della Oxford university che afferma che modificando le abitudini alimentari si potrebbero evitare milioni di decessi, con effetti di rilievo anche su costi sanitari, taglio delle emissioni e vantaggi per l’ambiente. Queste le parole del dott. Marco Springmann: Diete non bilanciate, come le diete povere di frutta e verdura e ricche di carni rosse e carni lavorate sono responsabili della più grande emergenza sanitaria globale… sono anche responsabili per più di un quarto di tutte le emissioni di gas serra. A favore di una dieta vegetale si schierano anche i ricercatori della Martin Oxford School che, in uno studio che mette a confronto quattro tipologie di diete alimentari. Secondo gli autori le diete sbilanciate, con un consumo eccessivo di carne, sono responsa…

READ MORE →
sblocca-trivelle: un referendum per fermarlo?
AmbienteAttività M5SCambiamento ClimaticoEcologiaPoliticaSalute

Trivelle e posti di lavoro perduti, facciamo chiarezza

Ci risiamo. Ogni volta che i politici devono tutelare gli interessi di qualche amico o di qualche lobby tirano fuori la storia dei posti di lavoro. Ma siamo davvero sicuri che quello che ci raccontano corrisponde al vero? E che il loro primo interesse sia realmente quello di evitare che alcune persone finiscano per strada? Noi abbiamo provato a fare due conti e ovviamente da quello che ne esce la storia è ben diversa. Grazie al comitato indagine green economy è possibile vedere come a fronte di un miliardo investito i posti di lavoro creati siano nettamente maggiori quando si parla di lavori green e non certo di trivelle, Tav, petrolio, biogas o quant’altro. Oggi investendo 1 miliardo di euro in petrolio, per esempio, si producono circa 500 posti di lavoro. Lo stesso miliardo investito in energie rinnovab…

READ MORE →
glifosato
AgricolturaAlimentazioneAmbienteEcologiaGlifosatoPoliticaSaluteSostenibilità

Glifosato: studio shock, 99 per cento dei tedeschi presenta residui

Mentre l’Unione Europea ha deciso di temporeggiare fino a maggio ad esprimersi sul glifosato (forse per raccattare i voti che mancavano per autorizzarne l’utilizzo per altri quindici anni), in Germania è stato pubblicato uno studio davvero agghiacciante che denuncia come il glifosato sia ormai presente ovunque e in chiunque, con gli immani rischi che ne seguono. Il 99,6 per cento dei tedeschi presenta residui di glifosato nelle urine e il 75 per cento di queste presenta una concentrazione almeno cinque volte superiore ai limiti consentiti. Un dato allarmante soprattutto se si considera che le contaminazioni più elevate sono state registrate nei bambini di età compresa tra gli 0 e i 9 anni e nei giovani tra i 10 e i 19 anni. Lo studio è stato condotto dalla Fondazione Heinrich Böll

READ MORE →
diga etiopia
AmbienteEcologiaPolitica

Diga Gibe III, azienda italiana uccide indigeni e distrugge patrimonio naturale

Come possiamo pretendere che stiano a casa loro se casa loro gliela distruggiamo? Se gli togliamo la possibilità di mangiare, respirare, crescere i propri figli e vivere dignitosamente?  Non solo guerre, bombe e terrorismo, l’immigrazione è figlia anche dei cambiamenti climatici e dei danni ambientali causati da comportamenti scellerati da parte di compagnie occidentali sostenute anche dai nostri soldi. Come nel caso della diga Gibe III costruita sul fiume Omo in Etiopia da un’impresa italiana, la Salini Impregilo. L’impresa milanese, che si è aggiudicata il lavoro senza gara d’appalto, violando le leggi dello stato etiope è supportata dal programma per la Promozione dei servizi di base (Pbs) finanziato dal Dag (Development assistance group) di cui fanno 26 isti…

READ MORE →
AgricolturaAttività M5SEcologiaPoliticaSalute

Sprechi alimentari: il problema vero non è la spazzatura, è il cibo spazzatura

Ieri alla Camera è stata discussa la proposta di legge n. 3057 Norme per la limitazione degli sprechi, l’uso consapevole delle risorse e la sostenibilità ambientale. Ovvero si è parlato di sprechi alimentari. O meglio, si sarebbe dovuto parlare di questo. Si sarebbe potuto fare davvero qualcosa di utile e concreto ma, purtroppo, ancora una volta, questo Governo ha preferito votare degli spot invece di affrontare davvero la fondamentale, enorme, drammatica, questione alimentare e optare per l’unica soluzione possibile: un’informazione trasparente e un’educazione alimentare sana e sostenibile che metta da parte interessi privati ed economici, per puntare al cambiamento delle abitudini alimentari, al benessere e alla salute delle persone, alla tutela ambientale e alla salvaguardia del nostro pianeta. Perché di questo si tratta. E invece nulla si è fatto. Ieri sono stat…

READ MORE →
Olio di palma: Indonesia brucia
AgricolturaAmbienteAttività M5SEcologiaPoliticaSalute

Olio di palma: Indonesia brucia ma Italia continua spot

Una vasta cortina di fumo si sta alzando in questi giorni sull’isola di Sumatra, in Indonesia. A provocarla sono i vasti roghi appiccati per fare spazio alle piantagioni per la produzione di olio di palma. La notizia è riportata dall’agenzia Reuters che denuncia come nella provincia occidentale di Riau sia stato addirittura necessario dichiarare lo stato di emergenza a causa dei gravi incendi boschivi. Scuole, ospedali e uffici chiusi. L’aria è irrespirabile e il pericolo che gli incindi si propaghino a macchia d’olio è altissimo. Purtroppo non si tratta né dei primi né degli ultimi roghi appiccati da multinazionali e proprietari terrieri per far spazio alle piantagioni di palma da olio.

READ MORE →
Glifosato: al governo non importa la salute
AgricolturaAlimentazioneAmbienteAttività M5SEcologiaGlifosatoPoliticaSaluteSostenibilità

Glifosato, tutto rimandato. Ma il no del governo è un bluff

Non ci sarà nessun rinnovo di autorizzazione per il glifosato. Almeno non oggi. E’ una vittoria solo parziale che non ci permette di abbassare la guardia neanche per un giorno da qui a maggio, quando il Comitato fitosanitario permanente sarà nuovamente chiamato ad esprimersi sul terribile pesticida targato Monsanto. Qualche giorno fa era trapelata una comunicazione in cui sembrava ormai chiara la linea da seguire: sì al glifosato per altri 15 anni. Alla faccia delle raccomandazioni dell’Agenzia internazionale per la ricerca sul cancro e dell’Organizzazione mondiale della sanità che hanno inserito questa sostanza nella categoria delle sostanze probabilmente cancerogene. E di molti altri studi – tra cui una ricerca di tre anni, condotto da 17 esperti in 11 Paesi e pubblicato sulla rivista scientifica The Lancet Oncology – che hano rivelato una forte correlazione tra l’esposizione al glifosa…

READ MORE →
Petzione stop spot pro olio di palma
cambiamento climaticoEcologiaPoliticaSalute

PETIZIONE PER BLOCCARE SPOT PRO OLIO DI PALMA

L’Unione Italiana per l’Olio di Palma sostenibile ha recentemente promosso una pubblicità, divulgata – oltre che sui canali commerciali Mediaset – anche sulle reti pubbliche Rai, contenente informazioni sull’olio di palma così detto “sostenibile” che tramite notizie parziali e distorte, ingannano il consumatore in modo da manipolarne scorrettamente l’opinione sulle proprietà e sulla natura di questo determinato prodotto. In particolare, la pubblicità riporta, tra le altre, le seguenti affermazioni: L’olio di palma è un olio di origine naturale che non presenta rischi per la salute; La sua coltivazione sostenibile aiuta a rispettare la natura; Tali affermazioni evidenziano la manifesta volontà dell’U…

READ MORE →
AgricolturaAlimentazioneAmbienteAttività M5SEcologiaEnergiaGlifosatoPoliticaSaluteSostenibilità

NO AL GLIFOSATO, NO A UN’EUROPA IN MANO ALLA MONSANTO

Cavolfiore, lenticchie, porri, fichi, pompelmi, patate, frumento, avena. Ma non solo: anche in 14 tipi di birre tedesche sono state trovate voluminose tracce di glifosato! Il glifosato è il diserbante della Monsanto più usato al mondo e il componente principale di almeno l’80% degli erbicidi in commercio in Italia. Nel mondo è molto diffuso nelle coltivazioni Ogm, modificate appunto per diventare resistenti all’erbicida, come, per esempio, nel caso della soia roundup-ready. Quest’ultima (anche nei Paesi che vietano di coltivare ogm) viene comunque impiegata come mangime per gli animali. Nessuno è immune. La presenza sua e dei suoi metaboliti contamina suolo, atmosfera, acqua e finisce in ciò che mangiamo. In Lombardia, l’unica regione che ha cerca la sua presenza nelle acque, il glifosato supe…

READ MORE →
scienziati pro ogm
AgricolturaAttività M5SEcologiaPoliticaSalute

OGM, spot di Presa Diretta tra inesattezze ed errori scientifici

COMUNICATO STAMPA La puntata di “Presa Diretta” messa in piedi da Riccardo Iacona il 28 febbraio con al centro gli OGM è stata a dir poco scandalosa e un insulto ai cittadini costretti a pagare il canone Rai. Più che una trasmissione dedicata è stata una una carrellata pubblicitaria a favore del transgenico senza precedenti. Una delle peggiori pagine di informazione scientifica mai avute. Nessun contraddittorio e una presa di posizione netta. Senza entrare nel merito delle tante inesattezze scientifiche, agricole e commerciali dette (od omesse) dal giornalista di Rai 3, direttamente o per bocca dei suoi intervistati, sottolineiamo come sia stato apparecchiato uno spot alle multinazionali dell’alimentazione. Un regalo enorme a Monsanto, Syngenta e Pioneer. Ci domandiamo come mai si sia decisa questa linea, come mai si sia dat…

READ MORE →
Attività M5SEcologiaPolitica

Sperimentazione animale, ok condanna Green Hill ma ancora molto da fare

Oggi è un gran giorno per la lotta alla sperimentazione animale. La corte d’appello di Brescia ha infatti confermato le condanne emesse in primo grado nei confronti dei vertici di Green Hill, l’allevamento di cani Beagle di Montichiari, di proprietà della multinazionale Marshall, chiuso nel  2012 con l’accusa di maltrattamento di animali. Animali che, nel caso in cui non avessero avuto i requisiti richiesti dalla case farmaceutiche che praticano sperimentazione animale, venivano direttamente eliminati, proprio come se fossero merce fallata da distruggere. Purtroppo, sebbene il passo sia importante, c’è ancora molto da fare. Soprattutto a livello accademico e istituzionale. Basti pensare alle recenti dichiarazioni rilasciate dal Dr. Ugo Santucci, in veste di rappresentante del Ministero della Salute al convegno svoltosi lo scorso 26 gennaio presso l’Università L…

READ MORE →
salva lupi
AmbienteAttività M5SEcologiaPoliticaTutela del territorio

Il M5S salva i lupi dagli abbattimenti

Questo Governo, come i precedenti, sembra maestro nell’attuare veri e propri attentati all’ambiente e alla biodiversità, animale e vegetale, dimenticandosi troppo spesso che si tratta di patrimonio indisponibile dello Stato e, quindi, di tutti noi, nonché tesoro da preservare per i nostri figli e nipoti. Questa volta, sbandierando interessi economici o pericoli fittizi, Renzi e company si apprestavano a varare un nuovo piano, eufemisticamente definito di conservazione e gestione del lupo che, dopo ben 45 anni, avrebbe consentito gli abbattimenti di lupi e ibridi e, addirittura, la caccia ai cani vaganti, contro il divieto fissato per legge nel 1991. Alla faccia dei decenni di crociate condotte per reintrodurre una specie che nel 1971 era quasi estinta. E alla faccia pure delle montagne di denaro speso nei programmi di ripopolazione. A tutto ciò il

READ MORE →
AlimentazioneAttività M5SPoliticaSalute

Carne, Lorenzin la riabilita alla faccia dell’Oms

A ottobre 2015 è stato reso pubblico il report dell’Organizzazione Mondiale della Sanità sulla cancerogenicità della carne consumata. Lo studio condotto dallo IARC (International Agency for Research on Cancer) ha inserito la carne lavorata nel gruppo “1” delle sostanze che causano cancro, dove ci sono anche sigarette, alcol, arsenico e benzene. La carne rossa non lavorata invece compare nel gruppo “2A”, quello delle sostanze “probabilmente cancerogene“, dove c’è anche il glifosato. Il Ministro della Salute Lorenzin, evidentemente preoccupata per le possibili conseguenze sulla salute degli italiani, si è affrettata a chiedere un approfondimento al Comitato nazionale per la sicurezza alimentare. Proprio in questi giorni è stato reso pubblico il parere del Comitato al termine di un’attenta analisi durata “addirittura” 3 mesi. Per la pre…

READ MORE →
AgricolturaAmbienteCambiamento ClimaticoEcologiaPoliticaSalute

Grazie a TPP e TTIP tutti schiavi delle multinazionali

Dodici tra le più importanti nazioni di Asia, Oceania e Americhe hanno raggiunto l’intesa sull’accordo di liberalizzazione del commercio internazionale, il Trans-Pacific Partnership (TPP), uno dei maggiori accordi al mondo che stabilisce nuove regole comuni sugli standard in materia di diritto del lavoro, proprietà intellettuale e libertà di azione delle multinazionali. I firmatari – Stati Uniti, Australia, Brunei, Canada, Cile, Giappone, Malaysia, Messico, Nuova Zelanda, Perù, Singapore, Vietnam – rappresentano il 40% dell’economia mondiale e includono la prima e la terza economia del pianeta, coinvolgendo tre continenti e interessando un mercato potenziale di oltre 800 milioni di persone. Un affaire non da poco. Forse secondo solo al famigerato TTIP, il partenariato trans-atlantico per il commercio e gli investimenti che interessa anche l’Euro…

READ MORE →
AmbienteAttività M5SEcologiaPoliticaTutela del territorio

Al lupo al lupo! La solita storia per raccogliere voti o predare soldi

Qualcuno ci prova ancora a fare il remake del lupo cattivo di Cappuccetto Rosso. Peccato che poi è facile scoprire che si tratta di  ignobili distorcimenti della realtà. I lupi, protetti da una direttiva della comunità europea e da una legge nazionale vengono accusati da qualche pastore  e cacciatore (sostenuti da qualche sindaco e rappresentante Coldiretti)  di far strage del patrimonio zootecnico tanto da “strozzarne” l’economia (Il Tirreno, 24/06: “Stragi di pecore, i pastori: Vogliamo sparare ai lupi convinceremo l’Europa) o di essere un pericolo pubblico. Le lobby del panorama zootecnico e di molti solidali cacciatori omettono di dire che le perdite da predazione (meno dello 0,1%) sono sempre risarcite, se rientranti in determinati parametri: l’uso di recinzioni, anche elettrificate, e di cani da guardia (dati ai pastori persino a titolo di comodato gratuito da parte d…

READ MORE →
AmbientePetizioniPolitica

Siamo in un mare di M… icro-granuli! 

Il 4 Gennaio, 2016 il presidente degli Stati Uniti, Barack Obama, ha firmato la legge che vieta, a partire da metà 2017, la vendita o la distribuzione di prodotti cosmetici contenenti micro-granuli. La legge denominata ‘The Microbead-Free Waters Act‘ recepisce altre leggi statali che già vietavano o eliminavano gradualmente i micro-granuli (tra queste quella della California e dell’Illinois). Lo scopo della legge è quello di tutelare gli oceani, i mari e i laghi dalla sempre maggiore invasione di micro-sfere di plastica contenuti in cosmetici e prodotti per l’igiene personale. Ma mentre oltreoceano la questione è stata presa così seriamente da varare una legge in tempi record, in Italia e in Europa, il problema micro-granuli sembra tuttora secondario e irrilevante. In realtà non è così. Vediamo perché. Cosa sono i micro-granuli. Si tratta di micro-sfere d…

READ MORE →
rinnovabili all'angolo
Ambientecambiamento climaticoCambiamento ClimaticoEnergiaPoliticaScorie nucleari

Rinnovabili: nuovi progetti o solo bluff?

Si è parlato tanto di clima e rinnovabili, soprattutto durante i giorni di COP21. In tanti si sono stracciati pubblicamente le vesti in nome della difesa del clima, dello sviluppo delle rinnovabili e del dovere tentare di mantenere la vita su questo pianeta per come la conosciamo. Eppure, la realtà è tristemente lontana dalle dichiarazioni sentite a Parigi: sia in Italia che all’estero dominano incontrastati i combustibili fossili. E fra chi avrebbe i mezzi per dare un decisivo impulso alle energie pulite, c’è chi si imbarca in (folli) progetti nucleari. Partiamo dai fossili. In tutto il mondo, al momento, sono la principale fonte di energia. Salvo qualche rara eccezione, carbone, gas e petrolio continuano a soffocare (letteralmente) ogni possibilità di reale sviluppo alternativo. Complici gli aiuti (gen…

READ MORE →
Ambientecambiamento climaticoCambiamento ClimaticoEcologiaEconomiaEnergiaFuturo SÌ Futuro NOPoliticaRisparmio energetico

Rinnovabili: Italia solo 27ª

Se c’è una cosa che sta emergendo con estrema chiarezza in questi giorni alla COP21 di Parigi è la necessità di dovere passare al più presto ad un sistema energetico basato sulle rinnovabili. Se così non sarà, infatti, la già insufficiente soglia dei 2 gradi centigradi entro cui contenere il riscaldamento globale sarà ben più che superata, con tutti gli effetti nefasti di cui abbiamo più volte parlato su questo blog. Ma a quanto pare il lavoro da fare è ancora molto, anche in Italia, affinché la transizione energetica possa diventare realtà. Secondo uno studio della Stanford University, il mondo industrializzato (e non solo quello) è completamente dipendente dalle fonti fossili. Si chiamano Mark Jacobson e Mark Delucchi, e sono due ricercatori dell’Università di Stanford, ne…

READ MORE →