AmbienteAttività M5SEcologiaEconomiaEnergiaTutela del mareTutela del suoloTutela del territorio

L’Italia è una bomba atomica, Ue interverrà

E’ gravissimo e niente affatto rassicurante il valzer di annunci e smentite in merito alla pericolosità di fughe radioattive nelle acque superficiali vicine al deposito di scorie nucleari di Saluggia, comune della provincia di Vercelli dove si concentrano la maggior parte dei rifiuti radioattivi. Pochi giorni la Commissione parlamentare d’inchiesta sul ciclo dei rifiuti, in Piemonte per una visita ispettiva, ha reso nota una contaminazione radioattiva della falda superficiale. Sebbene la Sogin, società incaricata dello smantellamento dell’eredità nucleare, si sia affrettata a smentire la correlazione con l’impianto Eurex, addossandola al vicino impianto di Sorin. Insomma, cambia la sigla ma non il pericolo per i cittadini. Come riporta un articolo de La Stampa del 25 gennaio, l’anomalia del resto non è isolata: durante l’estat…

READ MORE →
AmbienteAttività M5Scambiamento climaticoCambiamento ClimaticoTutela del mareTutela del territorio

Ai nostri figli lasciamo un mare di plastica e rifiuti

Nel 2050 nei mari ci saranno più rifiuti che pesci. Quella che si sta consumando sotto i nostri occhi è una tragedia che avrà – e tuttora ha – importanti ripercussioni sull’ambiente e sulla salute di tutti noi. Se non agiamo immediatamente per invertire questa drammatica tendenza tra qualche anno ci troveremo a nuotare nella plastica, mangiare rifiuti e bere acqua avvelenata. Come Movimento 5 Stelle abbiamo presentato una risoluzione per chiedere l’interruzione del commercio di prodotti contenenti micro-granuli. I micro-granuli sono piccole micro-sfere di plastica che si trovano nei prodotti per l’igiene personale e della casa e che non vengono trattenute da nessun filtro della rete fognaria invadendo mari, laghi e oceani e risultando una delle cause principali di questo disastro ambientale. Un disastro dai numeri davvero allarmanti ogni anno finiscono, infatti…

READ MORE →
Glifosato: al governo non importa la salute
AgricolturaAlimentazioneAmbienteAttività M5Scambiamento climaticoEcologiaGlifosatoIomangiosostenibileMozioniPoliticaSaluteSostenibilitàTutela del mareTutela del suoloTutela del territorio

Glifosato: al governo non importa la salute

Vi ricordate del glifosato, il principio attivo inventato dalla Monsanto presente nei diserbanti chimici più venduti al mondo? Bene, ne ho parlato ieri presso la Camera dei Deputati, perché in Italia continua ad essere ampiamente usato sia in ambito agricolo che nel trattamento degli spazi urbani. Questo, nonostante numerose evidenze scientifiche ne riconoscano i rischi per la salute e per l’ambiente. E il governo che fa? Semplicemente nulla. Come al solito. Gli erbicidi a base di glifosato sono un veleno. Ma come molti veleni, sono purtroppo ancora in circolazione, e molto diffusi. Queste sostanze tossiche, infatti, sono largamente utilizzate per il controllo delle piante infestanti perché non sono selettive: eliminano tutta la vegetazione

READ MORE →
glifosato
AgricolturaAlimentazioneAmbienteAttività M5SEcologiaGlifosatoIomangiosostenibileMozioniPoliticaProposte Di LeggeSaluteSostenibilitàTutela del mareTutela del suoloTutela del territorio

Il glifosato è da vietare!

Mercoledì scorso ho presentato con altri colleghi del M5S una mozione parlamentare sul glifosato, principio attivo dei diserbanti chimici più venduti al mondo. Nella mozione ho fatto presente che questo veleno, ampiamente usato in ambito agricolo, ma anche negli spazi urbani e nel giardinaggio, nonostante numerose evidenze scientifiche che ne riconoscono i rischi per la salute e per l’ambiente è ancora in libera circolazione. Ma andrebbe subito vietato! Gli erbicidi a base di glifosato sono largamente utilizzati per il controllo delle piante infestanti e indesiderate perché non sono selettivi, ma eliminano tutta la vegetazione. Le irrorazioni aeree, inoltre, sono utilizzate su vaste monocolture di alcune specie vegetali, con crescente rischio di esposizione accid…

READ MORE →
bombe sismiche sardegna
AmbienteEcologiaFuturo SÌ Futuro NOPoliticaTutela del mare

Airgun e trivelle anche in Sardegna

Il governo Renzi non si smentisce: la sua smania di svendere l’Italia ai peggiori offerenti stranieri e di trivellare non riguarda solo l’Adriatico. Dopo la sua decisione di aprire i mari di Veneto, Abruzzo, Puglia, Sicilia e Calabria prima all’Airgun e poi alle trivelle, ora tocca alla Sardegna, i cui fondali marini sono minacciati dalla continua ricerca di petrolio anche in quelle zone. Lì, infatti, il governo fossile e la sua cricca hanno pensato bene di concedere alla compagnia norvegese TGS – NOPEC una proproga  di 45 giorni per integrare la documentazione e fornirne di ulteriore alla VIA, la Valutazione di Impatto Ambientale. I mari sardi tra Alghero e Oristano…

READ MORE →
troppi cosmetici dannosi per l'ambiente
EcologiaFuturo SÌ Futuro NOProposte Di LeggeSaluteTutela del mare

Troppi cosmetici, troppo impattanti

Sarà l’influenza dei media, sarà la crescente smania di cura del proprio aspetto fisico, ma oggi usiamo troppi cosmetici. Che, spesso, sono prodotti con ingredienti dannosi per l’ambiente. Ma nonostante l’enorme quantità di creme, detergenti, lozioni per il corpo e trucchi usati ogni giorno, in Italia non esiste una normativa che preveda di misurare il loro impatto sugli ecosistemi. Ne discuteremo oggi in Commissione Ambiente, dove continua l’esame della Proposta di legge per la certificazione ecologica dei cosmetici. Nei prodotti per la cosmesi ci sono gli ingredienti più disparati. In alcuni casi, però, questi rappresentano un danno talmente grande per l’ambiente, che di questo passo sarà presto insostenibile. Ci siamo infatti mai chiesti dove finiscono le decine di milioni di to…

READ MORE →
decontaminazione fukushima
AmbienteEcologiaEnergiaFuturo SÌ Futuro NOPoliticaSaluteScorie nucleariTutela del mareTutela del suoloTutela del territorio

La non-decontaminazione di Fukushima

Il nucleare è sicuramente uno dei migliori esempi di non-futuro della razza umana. Creare scorie che restano radioattive per centinaia di migliaia di anni senza poter neppure essere smaltite, infatti, rappresenta al meglio la stupidità, l’egoismo e la miopia dell’essere umano contemporaneo. Che non impara mai una lezione. Nemmeno dopo Fukushima, dove il programma di (non)decontaminazione sta miseramente fallendo, nonostante i proclami di un governo che vuole agire in modo criminale. “La contaminazione radioattiva nelle foreste e nei terreni di Iitate, distretto della prefettura di Fukushima, è così estesa e a livelli ancora così alti che per i residenti sarà

READ MORE →
sblocca-trivelle: un referendum per fermarlo?
AmbienteAttività M5SEcologiaEnergiaFuturo SÌ Futuro NOTutela del mareTutela del territorio

Un referendum contro lo Sblocca-trivelle

Oggi, come ogni giovedì, parliamo di ciò che non ha futuro: di questo passo, il governo-rottame di Matteo Renzi. Per fortuna, perché senza futuro sono praticamente tutte le sue assurde proposte: dal rilancio di una crescita impossibile, a una riforma della scuola imbarazzante anche solo a leggerla, fino a uno Sblocca Italia che, in realtà, sblocca solo le trivelle nei nostri mari e i profitti per i suoi amici petrolieri. Fermare questa follia è urgente. Tanto che l’Associazione a Sud del coordinamento nazionale No Triv propone un referendum abrogativo sulle stesse trivelle. “Bisogna fermare lo Sblocca Italia prima di settembre”, scrive l’Associazione in una nota: “…

READ MORE →
renzi_trivelle
Ambientecambiamento climaticoEcologiaEconomiaEnergiaPoliticaRisparmio energeticoSaluteTutela del mareTutela del territorio

Renzi, un mare di trivelle

Il premier fossile Matteo Renzi, modello globale di democrazia con una insana passione per le trivelle petrolifere e una innata incuranza per i cambiamenti climatici, non demorde. Oltre a non avere dedicato neppure un misero tweet all’Enciclica di Papa Francesco (forse perché suggerisce l’esatto opposto delle politiche neoliberiste e inquinanti dell’ex boyscout fiorentino), insiste con il volere fare cassa saccheggiando le poche risorse naturali rimaste in Italia. Illuminato come è, infatti, petro-Renzi è convinto che l’economia italiana possa crescere non solo all’infinito (in un ambiente dalle risorse finite), ma anche che può farlo puntando sull’estrarre quattro gocce di petrolio dai fondali mediterranei. Chi fa notare che per un paese come l…

READ MORE →
fukushima Radioactive water tanks
AmbienteEcologiaEnergiaScorie nucleariTutela del mare

Fukushima, l’incubo nucleare continua

Mentre a Fukushima i problemi sono ben lungi dall’essere risolti, una nuova ricerca avverte: “Potrà esserci una nuova Chernobyl entro i prossimi 27 anni”. Il decommissioning di ciò che rimane della centrale nucleare di Fukushima Daiichi, distrutta dal terremoto-tsunami dell’11 marzo 2011, potrebbe richiedere altri 40 anni, per essere completato. La sua spesa totale? Incluse le compensazioni per le migliaia di persone a suo tempo costrette a lasciare le proprie case, più di 76 miliardi di euro. Cifre da capogiro che, aggiungendosi a quelle già spese finora (oltre 15 miliardi di euro – anche per i circa seimila operatori coinvolti), non permettono nessun ottimismo. Il principale problema, però, non sono i soldi. Sono gli effetti a lungo termine su salute e ambiente del fallout radioattivo. E l’acqua contaminata che, da …

READ MORE →
AlimentazioneAmbienteEcologiaIomangiosostenibilePoliticaTutela del mare

Il governo aiuterà mai il Mediterraneo?

Ci sono molti motivi per sposare la causa di #iomangiosostenibile. Uno di questi, è che a furia di mangiare e sprecare inutilmente ogni giorno milioni di pesci, nel solo Mar Mediterraneo il 92% degli stock ittici di fondo è sovra-sfruttato. Questa cifra, scioccante se ci si pensa, è dovuta in particolare alla pesca a strascico. Questa pratica, estremamente insostenibile, è quella più diffusa nello Stretto di Sicilia, da dove proviene il 70% del gambero rosa che finisce poi in tutta Europa. Il problema, fra gli altri, è che pescando gambero rosa si cattura anche nasello, e con lo strascico oltre il 50% del pescato è composto da individui sotto-taglia. Questo, oltre a non permettere la riproduzione delle due specie, …

READ MORE →
AmbienteAttività M5SEcologiaInfo-parlamentoInterventi in aulaM5S News in evidenzaPoliticaProposte Di LeggeRifiutiSaluteTutela del mareTutela del suoloTutela del territorio

Ecoreati, ce l’abbiamo fatta!

Il 19 maggio 2015 è stata approvata al Senato la nostra legge sugli Ecoreati, che entrano finalmente nel Codice penale. Questa legge sui delitti contro l’ambiente, presentata due anni fa dal nostro deputato e cittadino della Terra dei fuochi Salvatore Micillo, è costata agli italiani “30 anni di attesa. 30 anni di mancata bellezza”, come ricorda lo stesso Salvatore. Grazie a tutti voi per averne fatto parte, per tutta l’energia e il tempo che abbiamo investito insieme per ottenere questo importante risultato. Ma attenzione, perché la nostra battaglia in difesa dell’ambiente e del territorio non finisce qui: in Senato abbiamo depositato proprio ieri un disegno di legge per vietare la tecnica dell’airgun. Nella proposta di legge firmata dal senatore M5S Gianluca …

READ MORE →
AmbienteAttività M5SComunicati stampaEcologiaInfo-parlamentoMinipostPoliticaRifiutiSaluteTutela del mareTutela del suoloTutela del territorio

Ecoreati, persa occasione storica

“Eravamo a un passo dal traguardo e invece i pavidi della maggioranza hanno piegato la testa al volere degli industriali e dei petrolieri. Così l’airgun è stato stralciato e ciò rallenterà il percorso del ddl Ecoreati. Una legge che abbiamo fortemente voluto, perché introduce per la prima volta nel nostro ordinamento il reato di disastro ambientale, raddoppia la prescrizione e punisce l’omessa bonifica. Per questo votiamo comunque sì. Lo facciamo per i milioni di cittadini avvelenati, che da 20 anni stanno aspettando questa legge che per colpa del Pd ancora non entra in vigore. Il governo ha assicurato che entro fine maggio il ddl Ecoreati sarà approvato al Senato. Non ci crediamo, perché temiamo venga affo…

READ MORE →
AgricolturaAlimentazioneAmbienteAttività M5SEcologiaEventiInfo-parlamentoInterventi in aulaPoliticaRifiutiSaluteTutela del mareTutela del suoloTutela del territorio

Eco-reati, quale futuro per i territori?

Chi vigilerà sulla difesa della biodiversità, del suolo, delle piante, degli animali e di tutto il settore agroalimentare? Abbiamo proposto: agenzie specializzate, munite di poteri fattivi, fondi adeguati per un incisiva operatività , interconnesse con le Procure. Stiamo parlando della salute del nostro ambiente, quindi della nostra salute! Occorre un monitoraggio rigorosamente scientifico, autonomo e indipendente dalla politica! Una politica che troppo spesso vuole porsi al di sopra delle evidenze scientifiche, finendo con lo svendere a privati di funzioni custodia e garanzia! Il nostro ambiente è la nostra casa, la nostra salute, il nostro futuro, la nostra vita. E la nostra vita non è in saldo!

READ MORE →
AmbienteEcologiaEnergiaTutela del mare

A 5 anni dalla marea nera, è tutto uguale

Sono già passati 5 anni da quel brutto giorno: il 20 aprile 2010, quando un’esplosione, oltre a uccidere 11 persone, causò la fuoriuscita di petrolio più grande di tutti i tempi. E grazie alla Deepwater Horizon, una marea nera invase il Golfo del Messico colpendo le coste della Louisiana e della Florida. Uno sversamento interrotto solo dopo 106 lunghissimi giorni. Che, essendo stato così massiccio, ha effetti devastanti sugli ecosistemi locali ancora oggi (guardate cosa è successo a quest’isola, che il National Geographic definisce come ormai “disintegrata”). Gran parte delle oltre 500mila tonnellate di petrolio riversate in acqua si sono depositate sui fondali, da dove hanno continuato negli anni ad avvelenare gli ecosistemi marini. E pensare che c’è ancora chi parla di

READ MORE →
AmbienteEcologiaRifiutiTutela del mare

Un mare da salvare

Avrete già sentito parlare del Pacific Trash Vortex, l’enorme massa di rifiuti di plastica che si è raggruppata nell’Oceano Pacifico. Si tratta di decine di milioni di tonnellate di detriti che galleggiano tra le coste giapponesi e quelle degli Usa. Le sue dimensioni, secondo alcuni studiosi, hanno ormai raggiunto “livelli allarmanti”: addirittura il doppio di quella degli Stati Uniti. Non si tratta di una vera e propria isola di plastica, come si tende a pensare, ma di una enorme distesa di frammenti, dalla densità simile a quella di un cucchiaio di confetti di plastica sparsi su un campo di calcio. Fra i rimedi consigliati dagli esperti, spicca la necessità di abbandonare globalmente i sacchetti di plastica usa e getta. Una scelta già fatta dall’Italia, che adesso tutta l’Europa vuole imitare. La situazione, però, non è migliore nel Mediterraneo, dove sacchetti e rifiuti vari stanno letteralmente soffocando l’ambiente marino. Fra Italia, Spagna…

READ MORE →