Lavoro

Dolce MoVimento

I trasporti a livello globale e locale così come praticati adesso non sono sostenibili, a fronte di un cambiamento in atto degli stili di vita e dei consumi che sta partendo dal basso e si sta diffondendo a macchia d’olio.

Oltre alle mozioni, in commissione Ambiente abbiamo ideato una proposta di legge sulla mobilità dolce, a mia prima firma.

Il testo si propone di ridisegnare un approccio più razionale e sostenibile al concetto di mobilità, nell’ottica di una crescita economica e favorendo le piccole opere utili.

Quante altre realtà a due ruote conoscete?

Ecco alcuni esempi.

Il Politecnico di Milano ha da poco presentato il progetto Vento, tracciando la pista ciclabile più lunga d’Italia – 679 chilometri da Venezia a Torino – che potrebbero essere finanziati dall’Unione europea.

A settembre a Siena si svolgerà la nona edizione dell’“International Conference on Urban Regeneration and Sustainability”, organizzata dall’inglese Wessex Institute of Technology.

No Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous post

Cibo vegetale nella preistoria

Next post

Salviamo la Costituzione - materiali