Attività M5SMinipost

Indennità dirigenti Vercelli, M5S all’opera

A giorni sarà discussa nel consiglio comunale di Vercelli una mozione M5S che impegna Sindaco e Giunta a portare al minimo le indennità di posizione di alcuni dipendenti pubblici ed a ridefinire entro 60 giorni la nuova pianta organica prevedendo l’accorpamento dei diversi settori dirigenziali. Una “stretta della cinghia” motivata dalle ristrettezze di bilancio.

“Sono molti i cittadini e i colleghi consiglieri interessati al testo che ho depositato e come M5S faremo tutto il possibile perché sia approvato” annuncia il consigliere vercellese Michelangelo Catricalà, primo firmatario “Tengo anche a precisare che non stiamo chiedendo di tagliare lo stipendio base di alcuni nostri dirigenti, ma soltanto di ritoccare – in momento di crisi economica generalizzata – le loro indennità”.

“Le notizie sul bilancio del comune di Vercelli sono allarmanti (c’è chi ipotizza un “buco” di dieci milioni), ma con l’approvazione di questa mozione da subito si potrebbero recuperare cifre decisive per il territorio” dichiara il deputato vercellese Mirko Busto, che aggiunge “Altri consiglieri comunali, piemontesi e non, potrebbero seguire l’esempio di Vercelli e adottare lo stesso dispositivo nei loro consigli comunali”.

“Già prima della denuncia nazionale della trasmissione di Milena Gabanelli, il MoVimento si è attivato su questo tema” ricorda Giorgio Bertola capogruppo M5S in consiglio regionale “Siamo stati i primi a chiedere tagli agli stipendi dei politici, i primi a rinunciare al vitalizio. Da sempre siamo contro i privilegi e per la creazione di amministrazioni più sobrie e trasparenti”.

Il consigliere Francesca Frediani aggiunge: “Abbiamo sollevato il tema qualche mese fa, partendo da un’interrogazione in Consiglio Regionale. Abbiamo portato avanti un lavoro di approfondimento, da cui è emersa la sconcertante prassi di gestione degli obiettivi e dei premi dei dirigenti regionali, denunciata a mezzo stampa e poi attraverso la trasmissione Report. Vigileremo affinché il presidente Chiamparino mantenga l’impegno preso e si modifichi questa metodologia, che al momento consente di gratificare i dirigenti per lo svolgimento di attività assolutamente ordinarie”.

La mozione a 5 Stelle a Vercelli sarà probabilmente discussa nel consiglio comunale di giovedì 7 maggio.

La cittadinanza è invitata a partecipare alla discussione per sostenere l’idea di un servizio pubblico equo e vicino ai problemi economici della città.

Michelangelo Catricalà – consigliere comunale M5S Vercelli
Mirko Busto – deputato M5S
Giorgio Bertola – capogruppo regionale M5S
Francesca Frediani – consigliere regionale M5S

No Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous post

Earth Day 2015, siamo parte del tutto

Next post

Superati 4 limiti naturali su 9!