EnergiaLavoroMinipost

Italia ed energia contro l’economia

Italia ed energia: se non fosse un problema serio, mi verrebbe da ridere!

Quante volte come M5S abbiamo affrontato la questione SEN, cioè la Strategia Energetica Nazionale?

Troppo volte, vista la grave inadeguatezza del governo sul tema.

Ora anche un gruppo di docenti e ricercatori dell’Università e dei Centri di ricerca di Bologna esprime i suoi dubbi.

Il SEN non sarà per caso una strategia troppo fossile?

Anche per il team bolognese è proprio così.
Sentite cosa dicono:

L’Italia non ha carbone, ha pochissimo petrolio e gas, non ha uranio, ma ha tanto sole e le tecnologie solari altro non sono che industria manifatturiera, un settore dove il nostro Paese è sempre stato all’avanguardia. Sviluppando le energie rinnovabili e le tecnologie ad esse collegate il nostro Paese ha un’occasione straordinaria per trarre vantaggi in termini economici (sviluppo occupazionale) e ambientali dalla transizione energetica in atto.

Ormai iniziamo a essere in tanti a dubitare di un governicchio che poco fa in generale e nulla fa sulla lunga distanza, con lungimiranza e a favore delle future generazioni.

Ps: Energia per l’Italia è la campagna di cui vi avevo parlato qualche tempo fa. Se non lo avete ancora fatto sottoscrivete l’appello e…
Condividete questa informazione!

L’appello Energia per l’Italia

Il mio commento su SEN nel magazine Green Energy Journal

No Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous post

M5S ISIN Agostini non è accettabile

Next post

ISIN Agostini PD = cricca "a orologeria"