Energia

Nucleare italiano, tra commissari e pasticci

Il nucleare italiano oscilla tra commissari e pasticci.

Apprendo dai media milanesi che la ditta Maltauro è stata commissariata per le torbide vicende legate all’Expo 2015.

Mi chiedo se però questo primo passo dell’Autorità nazionale anti corruzione possa bastare o se sia piuttosto la classica “toppa all’italiana”.

Un toppa cucita su un abito che è ormai logoro: la mentalità legata ai favoritismi e alla troppa benevolenza per chi usa la corruzione per stare a galla nel mercato.

Come M5S non possiamo dirci completamente soddisfatti e attendiamo i prossimi passi di Raffaele Cantone.

Come deputato vercellese il mio pensiero corre subito a un altro vitale appalto in forte odore di corruzione.

Quello del deposito di scorie nucleari liquide Cemex di Saluggia.

L’azienda pubblica Sogin ne ha affidato la costruzione a due aziende che definire ambigue è un complimento: Saipem e, guarda caso, Maltauro.

Alla luce del commissariamento, Sogin e il Governo hanno ancora il coraggio di rimanere in silenzio?

O saltano i coperchi anche su questa vicenda o rischia di saltare in aria la sicurezza e la salute dei cittadini vercellesi e non solo.

Senza un ambiente salubre non avremo dove ripararci e vivere.

Come M5S vigileremo sui lavori e sull’iter dell’appalto Cemex, ancor più conviti che sia necessaria attenzione dopo la fumosa risposta del Governo alla nostra interpellanza.

Chiediamo di nuovo l’istituzione di un Osservatorio vercellese sul nucleare, richiesto anche da un comitato locale di cittadini (200 adesioni a oggi).

Interpellanza urgente M5S

1 Comment

  1. Paolo Besso
    17 luglio, 2014 at 12:00 — Rispondi

    Dobbiamo continuare a mantenere alta l’attenzione sul sito di Trino e Saluggia, mi permetto anche di osservare che, proprio per NON arroccarci in pretese di verità assolute, almeno per quanto riguarda il problema NUCLEARE sarebbe consiglia<bile anche contattare un personaggio che NON la pensa come il MoVimento 5 Stelle (sta con Bonelli). Egli ha profonda conoscenza della materia da decenni, il suo nome è Gianpiero GODIO, credo ci possa essere certamente utile perché i nostri obiettivi sui contenuti sono unici.
    Teniamo duro, mai l'ITALIA è cambiata tanto da quando c'è il M 5 S

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous post

Più femminile nella società?

Next post

Sovranità alimentare subito!