AgricolturaAlimentazioneAmbienteAzioni discusse con i cittadiniEcologiaEconomiaFuturo SÌ Futuro NO

Alternative al PIL

“Il Benessere di una nazione non può essere facilmente desunto da un indice del reddito nazionale”. Questa affermazione non è di qualche seguace della decrescita, ma di Simon Kuznets, l’inventore del Prodotto Interno Lordo (PIL). Del resto, chi meglio di lui poteva conoscere i limiti di un parametro come quello da lui creato, a partire appunto dalla sua capacità di misurare il benessere dei popoli o delle persone? Eppure, l’economista statunitense di origine bielorussa vinse nel 1971 il Nobel per l’economia proprio per “la sua interpretazione, empiricamente fondata, della crescita economica, che ha portato ad una nuova e più approfondita analisi della struttura sociale ed economica e del suo processo di sviluppo”. E la sua creatura domina ancora oggi le decisioni di politica economica in quasi ogni angolo del pianeta. Con conseguenze devastanti per la società, l’ambiente e, paradossalmente, per la stessa economia. L…

READ MORE →
clima disinteresse
AgricolturaAmbientecambiamento climaticoCambiamento ClimaticoEcologiaMozioni

Totale disinteresse per la mozione sul clima

Il contenimento del cambiamento climatico rappresenta una priorità fra le emergenze globali, anche per le conseguenze geopolitiche a cui sta conducendo. Ma nel dibattito politico di un paese dal clima vulnerabile come l’Italia, un fenomeno di questa portata non riesce a trovare un minimo di attenzione. Se non ovviamente quando ci sono l’alluvione o la tromba d’aria di turno, eventi che portano per forza a farsi delle domande sul perché si verificano sempre più spesso. Nel mondo la temperatura media è salita di 0,57 gradi. In Italia l’incremento è stato di 1,5 gradi. Quasi il triplo! Un dettaglio non da poco, fatto presente anche nella nostra mozione sui cambiamenti climatici. Che,

READ MORE →
ricchezza globale disuguaglianza
Economia

La metà della ricchezza all’1% del pianeta

In società come la nostra, si sa, la ricchezza viene misurata solamente attraverso il possesso di denaro. È ricco chi ha tanti soldi, non chi ha buoni amici, affetti, relazioni, o anche solo cibo di qualità di cui nutrirsi. No, tutto questo è superfluo, secondo i parametri del nostro mondo “civile”. Il risultato di tutto ciò? Un modo di “poveri”. E non sono i poveri che abbiamo in Italia o in altri paesi che stanno vivendo la crisi; sono quelli che, magari proprio in seguito allo sfruttamento delle loro terre da parte dei paesi industrializzati, non si trovano ad avere proprio più nulla. Mettiamola infatti così: se avete almeno 3.650 dollari USA (circa 3.200 euro), siete inclusi nella metà più “ricca” del pianeta. L’altra metà possiede invece meno dell’1% della “ricchezza” esistente. A rivelare questi assurdi dati è il

READ MORE →
Ambiente pulito
Energia

In equilibrio sulla terra

Secondo i dati ISTAT, anche nel secondo trimestre 2013 il PIL registra un calo dello 0.2% rispetto al trimestre precedente. Il Prodotto Interno Lordo scende pertanto a metà anno dell’1,7% superando quel 1,3% previsto. Sul meccanismo del PIL ci sarebbe molto da dire ma certo è che in questo caso è evidente il riscontro del forte calo dei “consumi”, prevalentemente dovuto alla riduzione del potere di acquisto generale che a sua volta si riflette su chi produce beni-servizi e quindi su…

READ MORE →