scienziati pro ogm
AgricolturaAttività M5SEcologiaPoliticaSalute

OGM, spot di Presa Diretta tra inesattezze ed errori scientifici

COMUNICATO STAMPA La puntata di “Presa Diretta” messa in piedi da Riccardo Iacona il 28 febbraio con al centro gli OGM è stata a dir poco scandalosa e un insulto ai cittadini costretti a pagare il canone Rai. Più che una trasmissione dedicata è stata una una carrellata pubblicitaria a favore del transgenico senza precedenti. Una delle peggiori pagine di informazione scientifica mai avute. Nessun contraddittorio e una presa di posizione netta. Senza entrare nel merito delle tante inesattezze scientifiche, agricole e commerciali dette (od omesse) dal giornalista di Rai 3, direttamente o per bocca dei suoi intervistati, sottolineiamo come sia stato apparecchiato uno spot alle multinazionali dell’alimentazione. Un regalo enorme a Monsanto, Syngenta e Pioneer. Ci domandiamo come mai si sia decisa questa linea, come mai si sia dat…

READ MORE →
ogm
AgricolturaAmbienteEcologiaSalute

Cina, ogm, sovranità alimentare. Quanto rischiamo?

In questi giorni si fa un gran parlare dello sbarco della Cina nel mercato europeo. Ad alcune testate non è sfuggito il gran da farsi che si sta dando il colosso della chimica ChemChina. La società cinese ha iniziato, infatti, una politica assai aggressiva di acquisizione di compagnie straniere, con il fine di espandere la capacità competitiva nei settori di cui si occupa: agrochimica, dei prodotti a base di gomma, dispositivi industriali e processi petrolchimici. A guidare il colosso della chimica orientale c’è tal Ren Jianxin, un nome che impareremo a conoscere, per più di un motivo.   Ma chi è costui e…

READ MORE →
AmbienteEcologiaRifiutiTutela del mare

Un mare da salvare

Avrete già sentito parlare del Pacific Trash Vortex, l’enorme massa di rifiuti di plastica che si è raggruppata nell’Oceano Pacifico. Si tratta di decine di milioni di tonnellate di detriti che galleggiano tra le coste giapponesi e quelle degli Usa. Le sue dimensioni, secondo alcuni studiosi, hanno ormai raggiunto “livelli allarmanti”: addirittura il doppio di quella degli Stati Uniti. Non si tratta di una vera e propria isola di plastica, come si tende a pensare, ma di una enorme distesa di frammenti, dalla densità simile a quella di un cucchiaio di confetti di plastica sparsi su un campo di calcio. Fra i rimedi consigliati dagli esperti, spicca la necessità di abbandonare globalmente i sacchetti di plastica usa e getta. Una scelta già fatta dall’Italia, che adesso tutta l’Europa vuole imitare. La situazione, però, non è migliore nel Mediterraneo, dove sacchetti e rifiuti vari stanno letteralmente soffocando l’ambiente marino. Fra Italia, Spagna…

READ MORE →