Energia

I cittadini chiedono un osservatorio a Vercelli sul nucleare

M5S Busto Apri gli occhi!Roma – 16 maggio 2014 – Come annunciato qualche giorno fa, il MoVimento 5 Stelle ha depositato presso il Ministero dello Sviluppo economico un’interrogazione a mia prima firma in merito agli appalti truccati sul deposito per scorie nucleari liquide Cemex di Saluggia (Vercelli), nell’ambito dell’inchiesta in corso su Expo 2015.

Con cittadini e associazioni del territorio chiediamo al Governo l’istituzione di un Osservatorio per il nucleare nel vercellese, cosa ben diversa dall’Osservatorio che Sogin ha annunciato a livello nazionale e che dovrà occuparsi di come e dove realizzare il deposito nazionale.

I cittadini vercellesi risiedono nella zona più nuclearizzata d’Italia! Il Ministro venga a convivere per qualche tempo con le ansie e le paure dei cittadini, come quando durante l’alluvione del 2000 si è sfiorata quella che il premio Nobel Carlo Rubbia ha definito una vera e propria catastrofe planetaria. Se le acque avessero raggiunto le pericolosissime scorie liquide (un cocktail di prodotti di fissione, plutonio e uranio) queste sarebbero potuti finire dalla Dora nel Po, con un danno incalcolabile ed irreparabile per la pianura Padana.

Urge invece intervenire a livello normativo per la creazione di un Osservatorio che dia modo alla cittadinanza e a specifiche organizzazioni territoriali di controllare e verificare lo stato dei lavori e il livello di sicurezza dell’ambiente.

A oggi il progetto Cemex, così com’è sotto gli occhi di cittadini, associazioni e amministratori locali, sta subendo forti ritardi. Nel caso dei rifiuti radioattivi liquidi, ci troviamo di fronte all’inventario di radioattività più cospicuo dell’intero territorio nazionale: rifiuti stoccati da oltre quaranta anni nei serbatoi dell’impianto Eurex situato nella stessa Saluggia.

L’idea che determinati appalti siano stati aggiudicati a seguito di manovre di corruzione ad aziende non proprio competenti del settore nucleare non lascia certo dormire sonni tranquilli, per questo chiediamo al Ministro Guidi di espletare le dovute verifiche all’interno di Sogin per dare risposte rapide e chiare alla cittadinanza.

Testo interrogazione

Mirko Busto – deputato M5S

2 Comments

  1. […] è infatti costellata di depositi di residui dalla radioattività più o meno elevata in zone alluvionabili, sismiche o addirittura a cielo aperto senza quasi essere […]

  2. […] prendere un aereo o una metropolitana, ma non al pensiero di avere depositi di rifiuti radioattivi in zone alluvionabili, sismiche o addirittura a cielo aperto senza quasi essere controllati, e neppure all’idea che […]

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous post

In dolce MoVimento

Next post

Dudù e la vivisezione del Grillo?