AmbienteMinipost

Cave Rondissone, porte aperte?

Cave che diventano discariche?

Una prassi purtroppo frequente, che potrebbe accadere un volta in più in provincia di Torino.

Nel “triangolo dei veleni” al confine tra Torino e Vercelli, ci sarebbe anche un altro carico ambientale da non sottovalutare: le cave di Rondissone.

Negli ultimi giorni un media locale ha sollevato la questione e l’azienda gestrice delle cave ha anche aperto le porte a un giornalista per permettergli di verificare la situazione con i suoi occhi.

Tutti gli articoli su Torrazza

Rassegna stampa cave Rondissone da La Voce

Online – Nuovi rifiuti in arrivo? 17/07/2014

Cartaceo – Rifiuti nella cava 21/07/2014

La Voce 21 luglio 2014 Cave Rondissone 2

Cartaceo – Non ci sono discariche 28/08/2014

La Voce 28 luglio 2014 Cave Rondissone 3

Si tornerà a dibattere sulla bozza di legge regionale cave?

No Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous post

Mobilità dolce = futuro del turismo!

Next post

Gaza, chiediamo processo per crimini di guerra