Energia

Centrali a biomasse, interrogazione M5S

La Sentinella, interrogazione M5S centrale Rivarolo

La Sentinella 17/01/2014

Sulla spinosa e controversa questione della Centrale a biomasse di Rivarolo Canavese grazie alla collaborazione del Comitato “Non bruciamoci il futuro” ho presentato un’interrogazione al Ministro dell’Ambiente, come sempre sostenuto dai colleghi portavoce della commissione Ambiente Federica Daga, Massimo De Rosa, Claudia Mannino, Samuele Segoni, Patrizia Terzoni, Angelo Tofalo e Alberto Zolezzi.

A Rivarolo Canavese, in provincia di Torino sorge e lavora, tra la preoccupazione dei cittadini, una grande centrale a biomasse alimentata da circa 200 tonnellate al giorno di biomasse pari a 65.000 tonnellate l’anno. Sul territorio però la biomassa legnosa, materia prima dell’impianto, è scarsamente presente. Evidentemente il materiale giunge da altrove…
Come possiamo allora parlare di sostenibilità e filiera corta?

 

Rivarolo biomasse, interrogazione M5S

La Voce 20/01/2014

Il territorio inoltre ospita altri impianti analoghi ma non esiste ad oggi una normativa precisa che parli di sostenibilità territoriale in relazione alla presenza di questi tipi di impianti.
Questo è solo uno dei problemi sollevati dai cittadini, che ad oggi si trovano a dover convivere con la centrale posta a ridosso del centro abitato. Purtroppo la tematica delle centrali a biomasse, ed in genere tutto il comparto normativo riguardante gli impianti alimentati da fonti rinnovabili, presenta al momento dei profili critici nei quali non sempre è agevole comprendere le reali responsabilità delle istituzioni coinvolte nei processi autorizzativi e di controllo.

A tal riguardo il Movimento 5 Stelle, ed in particolare i membri della Commissione Ambiente, hanno presentato in Parlamento alcuni documenti tesi propri a chiarire la situazione in vista di una razionalizzazione dell’utilizzo delle risorse nel rispetto dell’Ambiente e della salute dei cittadini.
Vi invitiamo a prendere visione dei due testi qui di seguito linkati.
La risoluzione in Commissione sulla quale è in corso il dibattito, e la Mozione – che aspettiamo con impazienza il Governo decida di portare in Aula per la discussione.

L’interrogazione riguardante la Centrale di Rivarolo va dunque inserita nel contesto sopra sinteticamente descritto e speriamo possa ricevere dal Ministro l’attenzione necessaria al fine di tutelare il bene e la salute della cittadinanza. Di seguito oltre al testo dell’interrogazione trovate ulteriori link a diversi articoli apparsi on-line, testimonianza che sul tema sono vivi l’interesse e la sete di sapere dei cittadini, primo motore per una gestione condivisa e partecipata dei beni comuni.

Facciamo rete e difendiamo i nostri territori!

A presto,
Mirko Busto _ portavoce 5 Stelle e membro Commissione Ambiente

Testo interrogazione
Testo blog a 5 Stelle Rivarolo Canavese

Damasio
Il Bombarolo
La Sentinella
Localport
Obiettivo News
Sgonfia il biogas
Quotidiano Canavese

No Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous post

Discarica Torrazza, perché non si risponde a interrogazione M5S?

Next post

Prima i cittadini e poi le banche